Avatar 2: Cameron pronto a cancellare la saga se flopperà

Parlando con Total Film, James Cameron si è detto pronto a cancellare la saga di Avatar se il secondo film non sarà redditizio

Avatar: La via dell'acqua
AVATAR: THE WAY OF WATER. Photo courtesy of 20th Century Studios. © 2022 20th Century Studios. All Rights Reserved.
Condividi l'articolo

Il prossimo 16 dicembre arriverà al cinema Avatar: La via dell’Acqua, attesissimo secondo capitolo della saga di James Cameron iniziata nel 2009 (qui il trailer). Essendo il sequel del film più redditizio della storia del cinema, è ovvio che in molti si attendono che sarà successo al botteghino. Certo pensare di arrivare ai quasi 3 miliardi del primo film è assolutamente impensabile, ma è fuori discussione che ci si aspetta una performance importante al box office. Tuttavia lo stesso Cameron si è detto dubbioso che questo possa accadere e anzi, parlando con Total Film, si è detto pronto a chiudere la saga dopo il terzo film se i sequel non dovessero essere abbastanza redditizi.

Il mercato potrebbe dirci che abbiamo finito in tre mesi, o potremmo essere semi-finiti, il che significa: “Ok, completiamo la storia col terzo film e non andiamo avanti all’infinito”. Ora siamo in un mondo diverso da quello in cui eravamo quando ho scritto questa roba. C’è stato anche l’uno-due: pandemia e streaming. O, al contrario, forse ricorderemo alla gente cosa significa andare al cinema . Questo film sicuramente lo fa. Ma la domanda è: a quante persone frega un ca**o adesso?

Avatar: La via dell’Acqua si svolgerà oltre un decennio dopo il film originale, ambientato nel 2154 con i protagonisti Neytiri (Zoe Saldaña) e il suo compagno Jake Sully (Sam Worthington) ora sposati e con diversi figli, Neteyam (Jamie Flatters), Lo’ak (Britain Dalton), Tuktirey (Trinity Bliss) e Kiri (Sigourney Weaver) a cui badare. Tornerà anche il grande villain della storia, il colonnello Quaritch di Stephen Lang che sarà rianimato attraverso una forma Avatar Na’vi.

LEGGI ANCHE:  Arnold Schwarzenegger farà parte del prossimo Terminator

Stare dunque a vedere come il film si comporterà al botteghino.

Cosa ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa