Frankie Muniz spiega: “Ecco perchè ho lasciato il cinema”

Parlando con Fox News Digital, Frankie Muniz ha spiegato il motivo per quale ha deciso di lasciare Hollywood

frankie muniz malcolm
Condividi l'articolo

Nei primi anni 2000 Frankie Muniz era uno dei giovani attori più talentuosi al mondo. Reduce dal successo enorme della sit-com Malcolm e con qualche ottimo colpo nel cinema come Agente Cody Banks, l’attore sembrava pronto per una luminosa carriera. Tuttavia ha deciso di lasciare il mondo del cinema per dedicarsi ad altre attività come il pilota d’auto da corsa o il batterista.

Ho lasciato l’attività attoriale per un po’. Ho iniziato a fare altre cose. Guidavo auto da corsa. Mi sono unito a una band. Ero in tour dappertutto. Ho aperto alcune attività e ho avuto modo di sperimentare così tante cose incredibili nella mia vita, che mi hanno fatto riflettere e guardandomi indietro mi sono trovato a essere così riconoscente per l’esperienza fatta.

Nel 2006 Frankie Muniz ha gareggiato nel Formula BMW USA Championship prima di iniziare a correre nel ChampCar Atlantic Championship dal 2007 al 2009. L’anno scorso ha anche fatto il suo debutto nelle corse di stock car al Kern County Raceway Park a Bakersfield, in California. Ha detto che la scelta di farsi una carriera nella guida di auto da corsa alla fine gli ha salvato la vita poiché troppe giovani star cadono vittime della dipendenza da droghe e alcol, soprattutto quando i riflettori iniziano a spegnersi.

LEGGI ANCHE:  Frankie Muniz, il protagonista di Malcolm si è sposato

Penso che per molte persone sia difficile uscire da un momento in cui si ha così tanto successo in giovane età, quando ci sono sempre persone che dicono “Oh, ti amo” e tutti ti vogliono qua e là. Penso che molte persone cerchino di sostituire la sensazione mancante di essere desiderati con qualcos’altro

E questo è davvero un aspetto negativo per molte persone. Mentre io sono sempre stato super concentrato su ciò che stavo facendo in quel momento perché volevo essere il migliore in qualunque cosa stessi facendo.

Più di recente, in un’intervista con Dave Moody di SiriusXM, l’attore ha detto di essere in trattative per entrare a far parte della seconda e terza divisione della NASCAR.

Voglio che le corse siano il mio obiettivo nella vita. È una di quelle cose che devi fare al 100%. Non puoi farlo solo a metà. Se voglio arrivare a qualsiasi livello di NASCAR – ARCA, Trucks, qualunque esso sia, devo gareggiare contro persone che lo fanno da quando avevano sei anni, e devo farlo in fretta

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Malcolm, Frankie Muniz: "Cranston sta lavorando al reboot"