Matilda De Angelis rivela: “Ho sofferto di people-pleasing”

Parlando con Repubblica, Matilda De Angelis ha rivelato di aver sofferto people-pleasing, la voglia esasperata di compiacere gli altri

Matilda De Angelis nel cast della serie The Undoing
Condividi l'articolo

Matilda De Angelis è sicuramente una delle attrici più talentuose del panorama italiano. Divenuta celebre nel 2016 nel ruolo della protagonista Giulia in Veloce come il vento di Matteo Rovere è divenuta pian piano uno dei volti nostrani più conosciuti all’estero fino ad arrivare a recitare nella miniserie HBO The Undoing a fianco di Nicole Kidman e Hugh Grant. Tuttavia ha avuto anche problemi di natura psicologica derivanti da questo successo giovanile. Parlando con Repubblica ha infatti spiegato di aver sofferto di people-pleasing.

Ho sofferto di people-pleasing, la voglia esasperata di compiacere gli altri, causa dei frequenti attacchi di ansia e degli sfoghi sulla pelle – racconta l’attrice. Sono stata ossessionata da un ideale di perfezione e dall’impossibilità di deludere. Figlia perfetta. Fidanzata perfetta. E anche nel lavoro mi sono ammazzata e non ho detto mai ‘no’, con l’unico scopo di meritarmi la posizione in cui mi trovavo. Nelle relazioni personali ho represso la mia natura e la mia volontà, in una schiavitù mentale che mi ha logorata. Ora ho imparato ad accettare i miei difetti e lasciarli andare. E mi sono anche molto divertita nel farlo

Questa è stata una forma di manipolazione, perché nel tentativo di essere a tutti i costi buona e giusta, nella menzogna verso sé stessi si feriscono tutti. Sono scesa nell’abisso e ho dovuto chiedere scusa a tanti. Ma non ero triste per aver fatto del male, anzi: mi ero liberata

Oltre alla carriera sfavillante ora Matilda De Angelis si gode la felicità insieme al fidanzato Pietro Castellitto. Tuttavia non sono mancati i momenti difficili.

LEGGI ANCHE:  Tutti i vincitori dei David di Donatello 2017

Ho passato la vita a sentirmi dire “Matilda, sei straordinaria”. E io, dentro di me, a rispondere: “Grazie, questa è esattamente la personalità che ho creato a tuo uso e consumo, al fine di sentirmelo dire”

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa