Trainspotting McGregor: “Volevo farmi di eroina per la parte”

Durante un episodio del podcast Smartless, Ewan McGregor ha confessato di aver pensato di provare l'eroina per il suo ruolo in Trainspotting

trainspotting
Condividi l'articolo

Nel 1996 arrivò al cinema Trainspotting, film di Danny Boyle che racconta la vicende di un gruppo di ragazzi alle prese con enormi problemi di droga e che vide protagonista un grandissimo Ewan McGregor. L’attore britannico diede vita a un perfetto Mark Renton, ruolo che lo lanciò nell’olimpo di Hollywood. Quella parte fu talmente importante per lui che per un attimo pensò addirittura di provare l’eroina per entrare meglio nella parte. A raccontarlo è stato lui stesso durante un recente episodio del podcast Smartless.

All’inizio, ho pensato: come puoi interpretare un eroinomane senza averla mai presa? Ero giovane e ho pensato, fanculo, fallo e basta. E anche John Hodge, il nostro scrittore, era un medico, quindi ho pensato che probabilmente poteva procurarcelo e somministrarlo in modo da non morire. Ho pensato di farlo con Danny.

Ma non l’abbiamo fatto. Perché ovviamente, appena abbiamo iniziato, la prima cosa che ricordo di aver fatto è stata incontrare dei tossicodipendenti a Glasgow.

Ed è stato l’incontro con quei tossicodipendenti che ha dissuaso l’attore dal provare l’eroina, poiché ha pensato che sarebbe stata “irrispettoso” per coloro che stavano veramente affrontando problemi di dipendenza.

LEGGI ANCHE:  Quale rapporto ci sarà tra Shining e il suo sequel? Parla il regista

Siamo andati a Glasgow e abbiamo lavorato con questo gruppo di tossicodipendenti in via di guarigione chiamato Calton Athletic Club. Hanno squadre di calcio e fanno partite di calcetto. Ci hanno preso a calci in culo.

Non ho fatto uso di eroina in quel caso e non l’ho mai più fatto poi, ma ci ho pensato. Mi è passato per la mente e ho detto a Danny: “Pensi che dovremmo farlo?”. Ma è diventato davvero evidente che si trattava di un’idea davvero irrispettosa per le persone con cui stavamo lavorando

Che ne pensate di queste parole di Ewan McGregor? Avete apprezzato il suo lavoro in Trainspotting? Ditecelo, come sempre, nei commenti.