The Witcher 3: player aspetta per “sette anni” e scopre easter egg [VIDEO]

Witcher
Condividi l'articolo

The Witcher 3 svela il più imprevedibile degli easter egg

The Witcher 3 continua, a distanza di anni, a rivelarsi come fonte infinita di sorprese. Il caso è quello di questo incredibile easter egg scoperto dallo youtuber xLetalis seguendo alcuni indizi del quest designer Philipp Weber. Si sapeva che questo segreto riguardava il personaggio di Vivienne, che compare nel DLC Blood and Wine.

Weber aveva detto: “Mi chiedo chi scoprirà l’ultimo segreto di Vivienne“, svelando anche che “si trova [sulle isole] Skellige” e “va un bel po’ oltre [quanto ci si potrebbe aspettare]”. Dopo aver indagato un bel po’, xLetalis ha scoperto di cosa si tratta. Ovviamente per parlarne dobbiamo fare un po’ di SPOILER.

Nella storia Geralt si trova ad incontrare questa specie di donna-uccello, tormentata da una maledizione che la sta trasformando. Ci sono diversi modi per curare la maledizione: uno di questi include il suo trasferimento su un uovo di rigogolo. In questo modo però, avverte Geralt, pur tornando umana Vivienne andrebbe incontro alla morte, come contropartita, dopo sette anni (cioè, la durata della vita dell’animale).

LEGGI ANCHE:  Henry Cavill mostra le Prime Immagini di Geralt in The Witcher 2 [FOTO]

Uno dei tanti dilemmi morali di The Witcher. E, scegliendo proprio questa opzione, xLetalis ha scoperto (dopo aver fatto trascorrere ben sette anni in-game con i trucchi; ma si può fare anche meditando) che effettivamente la previsione di Geralt si avvera. Dopo tutto quel tempo, infatti, Vivienne effettivamente è morta. Una coerenza spaventosa. E ciliegina sulla torta: il gioco è uscito esattamente sette anni fa.

Fonti: PC Gamer, IGN

Continuate a seguirci su LaScimmiaGioca

Avatar di Andrea Campana
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.