The Boys: Anthony Starr arrestato per aggressione

the-boys, patriota
Condividi l'articolo

Anthony Starr interpreta Patriota in The Boys

Guai per Anthony Starr, l’attore famoso come Patriota in The Boys. Parliamo naturalmente di uno dei personaggi più iconici della serie, villain inquietante dalla morale contorta e parodia del classico supereroe buono e altruista, Superman in primis. Proprio Starr, interprete ormai celebre, è stato arrestato e accusato di aggressione in Spagna.

Nello specifico l’attore, attualmente impegnato in un progetto con Guy Ritchie, avrebbe preso a pugni uno chef in Costa Blanca, rompendogli anche un bicchiere in faccia. Non è chiara la causa della lite, ma la situazione è degenerata e le autorità hanno arrestato Starr. Dopo un breve processo, è stato condannato a un anno di prigione e ad una multa di più di 4000 dollari.

Starr ha però concluso un patteggiamento, ottenendo di poter restare fuori dal carcere purché riesca a non commettere un altro reato nei due anni successivi al primo e a pagare la cifra pattuita entro 72 ore. Sembra che al processo si sia tenuto in conto anche lo stato di ebrezza dell’attore.

LEGGI ANCHE:  The Boys 3, Karl Urban: "Abbiamo finito il sangue finto al terzo episodio"

Bathuel Araujo, lo chef aggredito, ha riportato le minacce verbali (poi diventate fatti) di Starr: “Non sai con chi hai fatto casino, non sai chi sono e che cosa hai fatto. Hai commesso l’errore della tua vita e io ti chercherò. Ti voglio uccidere“. Quindi la domanda un po’ rimane: che cos’avrà fatto mai di tanto grave questo povero cuoco?

Fonte: ComicBook