Morrissey contro Johnny Marr: “Smettila di parlare di me”, il chitarrista replica [FOTO]

Morrissey
Credits: ThePrivilegeIsMine / YouTube
Condividi l'articolo

Scontro tra Morrissey e Johnny Marr, cantante e chitarrista dei leggendari Smiths

Scatta la battaglia via web tra Steven Morrissey e Johnny Marr, mitici componenti degli Smiths, una delle band di culto della storia del rock inglese. I due, celebri negli anni ’80 come fautori di un sound unico ed irripetibile, hanno proseguito su strade diverse negli anni successivi, ma senza mai allontanarsi troppo dal successo.

Recentemente, Morrissey ha commentato aspramente la tendenza dell’ex-collega chitarrista a parlare di lui in dichiarazioni e interviste. In pratica, lo ha invitato a “smetterla”. Ecco che ha detto: “Questo non è uno sfogo o una sparata isterica; è una richiesta educata e calma: potresti per favore smettere di menzionare il mio nome nelle tue interviste?”

“Potresti invece discutere della tua carriera, dei tuoi interminabili traguardi da solista e della tua musica? Se puoi, potresti semplicemente lasciarmente fuori? Il fatto è: non mi conosci. Non sai niente della mia vita, delle mie intenzioni, dei miei pensieri, dei miei sentimenti. Eppure parli come se fossi il mio psichiatra personale, [qualcuno] che abbia consistente e ininterrotto accesso ai miei istinti”.

Morrissey ha proseguito: “Mi hai trovato abbastanza d’ispirazione da fare musica con me per sei anni. Se ero, come dici tu, un tale mostro, dove ti ha lasciato tutto ciò? Rapito? Muto? Incatenato? Sequestrato da extra-terrestri con gli occhi incrociati? Sei TU che hai suonato la chitarra in Golden Lights [canzone degli Smiths del 1986], non io”.

LEGGI ANCHE:  Johnny Marr su Billie Eilish e Finneas: "Avrebbero avuto successo in qualunque epoca"

“Sì, sappiamo tutti che la stampa britannica stamperebbe qualunque cosa tu dica su di me finché sia crudele e selvaggio. Ma tu hai fatto tutto quanto. Vai avanti; è come se non potessi disincrociare le tue stesse gambe senza menzionarmi. Il nostro periodo insieme è stato una vita fa, e un sacco di sangue è passato sotto i ponti da allora”.

“E viene un tempo nel quale devi assumerti la responsabilità delle due azioni e della tua carriera, che ti auguro di continuare in piena salute. Soltanto, piantala di usare il mio nome come clickbait. Siamo nel 2022, non nel 1982”. A questa tirata di Morrissey il chitarrista ha risposto con un breve, pacato messaggio via social.

“Caro Morrissey. Una ‘lettera aperta’ non esiste più davvero dal 1953, è tutto ‘social media’ adesso. Anche Donald J. Trump ha smesso di farlo. E poi, questa cosa delle fake news… un po’ 2021, no?” ha detto Marr, chiudendo con l’hashtag provocatorio: #makeindiegreatagain. Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  The Smiths - Tre membri tornano insieme per un tour con orchestra

Fonte: NME