Morrissey attacca I Simpson che l’hanno ritratto come un “grasso razzista”

Morissey ha attaccato violentemente I Simpson dopo che in un recente episodio lo hanno ritratto come un grasso razzista mangia-carne

i simpson, morrissey
Condividi l'articolo

In una recente puntata de I Simpson, Panic on the Streets of Springfield, è stato protagonista un cantante britannico degli anni ’80, Quilloughby, doppiato da Benedict Cumberbatch e ispirato alla personalità e alle fattezze di Morrissey. Nell’episodio Lisa rimane estasiata dallla loro musica letterata e dal vegetarianismo militante del musicista e della sua band, gli Snuffs.

Tuttavia quando la piccola Simpson incontra il suo idolo ad una reunion del gruppo, scopre che Quilloughby è ora in sovrappeso, razzista e mangia carne. 

Ero un vegano, finché non ho scoperto che il veganismo è stato inventato da stranieri, che sono troppi su questo pianeta”, proclama Quilloughby nell’episodio.

La risposta di Morrissey

Questa sua rappresentazione non è andata giù a Morrissey che su Facebook ha attaccato lo show.

È sorprendente che negli ultimi anni la sceneggiatura de I Simpson abbia preso una “svolta verso il peggio”.
Purtroppo, I Simpson hanno iniziato creando una grande conoscenza della moderna esperienza culturale, ma da allora è degenerato nel tentativo di capitalizzare su polemiche a buon mercato e di esporsi su voci feroci.
Stuzzicare i soggetti è una cosa. 

Altri show come SNL fanno ancora un ottimo lavoro nel trovare modi per fare grande satira.
Ma quando uno show si abbassa così in basso da usare tattiche estremamente odiose come mostrare il personaggio di Morrissey con la pancia che esce dalla camicia (quando non ha mai avuto quell’aspetto in nessun momento della sua carriera) ci si chiede chi sia il vero gruppo razzista e offensivo.

Ancora peggio – descrivendo il personaggio Morrissey come un razzista, senza sottolineare alcun caso specifico, non offre nulla. Serve solo ad insultare l’artista. Dovrebbero guardarsi nello specchio piuttosto.

Proseguendo nel suo post, l’ex cantante degli Smiths ha anche parlato del recente caso di Hank Azaria, storico doppiatore di Apu che si è scusato per il suo lavoro nel corso degli anni (qui i dettagli).

LEGGI ANCHE:  I Simpson censurati a causa di Michael Jackson

Il fatto che il doppiatore de I Simpson Hank Azaria si è scusato recentemente con l’intero paese dell’India per il suo ruolo nel sostenere il “razzismo strutturale” dice tutto.
A differenza del personaggio nell’episodio “Panic” de I Simpson, Morrissey non ha mai fatto un “cash grab”, non ha fatto causa a nessuno per i loro attacchi, non ha mai smesso di fare grandi spettacoli, ed è ancora un serio vegano e forte sostenitore dei diritti degli animali.
L’approccio ipocrita dei Simpson alla loro storia dice tutto.
Veramente sono gli unici che hanno smesso di creare, e hanno invece trasformato il loro show inconsapevolmente in qualcosa offensivo e razzista.
Non mi sorprende che gli ascolti siano calati così tanto negli ultimi anni

Cosa ne pensate?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.