Billie Eilish ha iniziato coi porno a 11 anni: “Mi hanno distrutto il cervello”

Billie
Condividi l'articolo

Tremenda la riflessione di Billie Eilish sull’esposizione alla pornografia in giovanissima età

“Cerco di distrarmi con la pornografia” canta Billie Eilish nella sua canzone Male Fantasy, brano tratto dal suo secondo album, Happier Than Ever, uscito quest’anno. Ma a quanto pare i video che visiona sono talmente disturbanti che alla fine dice: “Tornerò in terapia”. E sappiamo che buona parte della pornografia disponibile sul web potrebbe fare a molti questo effetto.

Dei porno Billie racconta di aver iniziato a guardarli già ad undici anni, prestissimo, per sentirsi adulta e come “one of the guys”: come i maschi, oppure come la gente “in”, si può interpretare la frase in entrambi i modi. Oggi, riconosce di non aver compiuto una scelta saggia: “Come donna, penso che il porno sia una disgrazia” asserisce.

E spiega: “Penso che mi abbiano davvero distrutto il cervello. Le prime volte che ho fatto sesso, non dicevo no a cose che non erano buone. Ed era perché pensavo di doverne essere attratta. Mi fa arrabbiare che il porno sia così amato e sono arrabbiata con me stessa per aver pensato che fosse ok”.

LEGGI ANCHE:  Billie Eilish: 10 cose da sapere su di lei [VIDEO]

Aggiunge anche: “Il modo in cui le vagine appaiono nei porno è fottutamente assurdo. Nessuna vagina appare così. I corpi delle donne non figurano così. Noi non veniamo (raggiungiamo l’orgasmo) così. […] Mi sento incredibilmente devastata di essere stata esposta a così tanta pornografia”.

Fonte: Consequence

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.