Eminem vs. Moby: la storia di uno scontro leggendario [VIDEO]

Moby
Condividi l'articolo

Ad inizio millennio Eminem e Moby, allora due dei più famosi artisti al mondo, si ritrovarono coinvolti in un dissing leggendario. Ecco come andò.

Attorno al 2002 Eminem e Moby sono in cima al mondo. Entrambi artisti musicali di enorme successo, anche se su versanti ben diversi. Eminem, reduce dalla pubblicazione nel 2000 del discusso The Marshall Mathers LP, torna con The Eminem Show, il cui singolo di punta è Without Me (video qui sotto).

Moby invece si ritrova incoronato re dell’elettronica house dopo aver spuntato un insperato successo con l’album Play (1999). Il tutto, per giunta, dopo una carriera musicale che a quel punto era quasi pronto ad abbandonare. Nel 2002 esce il suo nuovo disco, 18, che ha il compito dare un seguito alle alte aspettative dei fan nei confronti della sua produzione.

Viste le posizioni piuttosto progressiste e radicali di Moby (come quella vegana), non stupiscono i suoi commenti critici nei confronti delle liriche aggressive di Eminem, da lui tacciato di omofobia e misoginia ai Grammy Awards del 2001. Eminem risponde proprio in Without Me, con alcuni dei suoi versi tipicamente irripetibili. E cioè: “Tu, calvo fro*io trentaseienne, succhiamelo / Non mi conosci, sei troppo vecchio, lascia perdere, è finita / Nessuno ascolta la techno”.

LEGGI ANCHE:  Eminem: il video di Without Me raggiunge un miliardo di views [GUARDA]

Non proprio una contro-argomentazione, quanto una provocazione libera e caratteristica del rapper. Del resto sappiamo che Eminem non si è mai risparmiato e non si risparmia nel prendere in giro ed attaccare chiunque, da Elvis Presley (sempre in questo video) a Michael Jackson. E a proposito, in Without Me imita anche Moby parodiando (grossolanamente) il suo interesse per il Tao e le religioni orientali.

Le cose rischiano di andare fuori controllo agli MTV Video Music Awards del 2002, allorché a riportare l’accento sulla discussione è… un cane. Non un cane vero, ovviamente, ma Triumph the Insult Comic Dog, un pupazzo creato come personaggio da Conan O’Brien e noto per insultare (con voce da ventriloquo) tutto e tutti, rigirando anche il dito nella piaga spesso e volentieri.

Proprio lui, come vedete nel video qui sotto, mette in imbarazzo Moby citandogli le liriche di Eminem contro di lui. Chiede quindi l’intervento del rapper stesso, e con visibile disagio del pubblico. Tuttavia lui evita il confronto, salvo poi insultare Moby chiamandolo “ragazza” e minacciarlo (scherzosamente?) direttamente dal palco, e pure dopo aver vinto un Award. Il pubblico non gradisce, reagendo con fischi e grida.

LEGGI ANCHE:  LA Original, il trailer del documentario Netflix con Eminem e Kobe

In seguito, Moby scherzerà dicendo di essere stato più preoccupato per il cane che per sé stesso (noto è anche il suo grande amore per gli animali) e rimarcando pure il talento del rapper. Tuttavia, dirà di essere amareggiato dal fatto che, prima dell’evento, Eminem neppure l’aveva mai incontrato e s’è quindi espresso contro di lui senza conoscerlo davvero.

Moby quindi si sforza di chiudere la questione con uno scherzo, dicendo che Eminem: “Ha una cotta per me”. Poi gli anni passano e le cose si appianano: Eminem si conquista persino la simpatia di Moby data la sua posizione critica nei confronti del governo di George W. Bush. Nel 2011, Moby ammette infine che lo scontro è finito e che sembra esserci effettivamente un vincitore: “Eminem è una delle più grandi pop star del pianeta, io sono solo uno strano tizio calvo che fa dischi nella sua camera da letto”.

Fonti: LAD Bible, BBC News