Eminem criticato per aver rappato sull’attentato di Manchester [ASCOLTA]

Il rapper accusato di insensibilità agli eventi del 22 maggio 2017 che hanno portato a 22 decessi

eminem manchester ariana grande

Una delle nuove tracce di Eminem è stata oggetto di critiche da parte degli stessi fan del rapper

Eminem è tornato in pista solamente da poche ore, avendo rilasciato stanotte, a sorpresa, il suo nuovo album ‘Music to Be Murdered By, tuttavia, sono già arrivate le prime critiche riguardanti alcuni testi del rapper di Detroit, soprattutto via Twitter.

In particolare, la materia di discussione sarebbe la seconda traccia dell’LP, ‘Unaccomodating (feat. Young M.A)‘ (potete ascoltarla in fondo all’articolo), il cui testo (minuto 2:10) recita “But I’m contemplating yelling “Bombs away” on the game / Like I’m outside of an Ariana Grande concert waiting“.

Le due barre sono un chiaro riferimento all’attentato del 22 maggio 2017 al concerto della popstar Ariana Grande alla Manchester Arena, in cui un kamikaze ha provocato la morte di 22 persone, ferendone 59.

Certo, a prima vista, potrebbe sembrare che Slim Shady manchi di tatto e rispetto nei confronti delle vittime e dell’accaduto, anche perché non è la prima volta che egli gioca sull’evento – dal suo brano ‘Kick Off‘:

“Squashed in-between a brainwashing machine / Like an Islamic regime, a jihadist extreme radical / Suicide bomber that’s seeing / Ariana Grande sing her last song of the evening / And as the audience from the damn concert is leaving / Detonates the device strapped to his abdominal region / I’m not gonna finish that, for obvious reasons”

Tuttavia, come alcuni fanno giustamente notare, successivamente all’attentato, Eminem aveva invitato i suoi fan ad aiutare le vittime di Manchester e le loro famiglie, riuscendo a raccogliere oltre 2 milioni di dollari. Dovremmo aspettarci una risposta da parte del ‘Rap God’ o bastano le prove delle sue buone azioni?

Leggi anche:

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.