Serj Tankian ha il COVID ma dice: “Sono contento di essere vaccinato”

Serj
Condividi l'articolo

Serj Tankian è risultato positivo al COVID ma grazie al vaccino sta superando la malattia senza difficoltà

“Sto bene e spero di liberarmi presto di tutti i sintomi”. Lo dice Serj Tankian, il mitico cantante e frontman dei System of a Down, recentemente risultato positivo al COVID. Non è l’unico, naturalmente: il virus è ancora molto diffuso e può colpire anche chi possiede la dovuta protezione vaccinale.

La quale, però, viene ritenuta essenziale dal cantante nell’avergli fatto sopportare una forma della malattia tutto sommato “leggera” e che non lo ha messo seriamente in pericolo. “Credo che essere vaccinato [mi] abbia aiutato a minimizzare i sintomi e il dolore“. Pur avendo dovuto rinviare un paio di show con la sua band, Tankian conferma di essere quasi guarito.

E non si risparmia per l’occasione da un commento sulla spinosa questione vaccini, che suscita come sappiamo opinioni contrastanti. “Molti nella nostra comunità resistono al vaccino. Lo capisco e non sono uno che prende una posizione su questo problema. Credo che ogni situazione medica richieda dovuta comprensione di sesso, età, storia medica e condizioni pregresse dei pazienti”.

LEGGI ANCHE:  Serj Tankian e il suo nuovo progetto elettronico: Fuktronic

“I vaccini non dovrebbero essere trattati diversamente e i loro effetti collaterali [dovrebbero] essere presi in seria considerazione. L’industria della salute non può più operare come ‘una misura va bene per tutti’. A livello medico è irresponsabile. Detto questo, sono felice di essere vaccinato, assieme con i miei genitori più anziani”.

Fonte: NME

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.