Alec Baldwin, la troupe si era lamentata della sicurezza delle armi da fuoco

Il Los Angeles Times ha riportato lamentele della troupe di Rust, risalenti a giorni prima della tragedia con protagonista Alec Baldwin

alec baldwin, a star is born
Condividi l'articolo

Continuano ad arrivare inquietanti retroscena dal set di Rust, film durante le cui riprese Alec Baldwin ha sparato accidentalmente con un arma di scena uccidendo la direttrice della fotografia Halyna Hutchins. Secondo infatti fonti vicine al Los Angeles Times, diversi componenti della troue avevano lamentato falle nella sicurazza dell’organizzazione già giorni prima che la tragedia si compisse.

Secondo il celebre sito infatti, i protocolli di sicurezza standard del settore, comprese le ispezioni delle armi, non sarebbero state rigorosamente seguite sul set di Rust, vicino a Santa Fe. Almeno uno degli operatori si era lamentato lo scorso fine settimana con un direttore di produzione proprio per la la sicurezza delle armi sul set.

Tre membri della crew presenti sul set inciminato di Bonanza Creek Ranch avevano dichiarato di essere particolarmente preoccupati per due scariche accidentali di pistole. La controfigura di Alec Baldwin aveva sparato accidentalmente due colpi sabato scorso.

LEGGI ANCHE:  Alec Baldwin: "Ogni set che utilizza armi dovrebbe avere un agente"

Questo è avvenuto dopo che gli era stato detto che la pistola era “fredda”. Con questo termine di gergo si indica un’arma che non ha munizioni, compresi i pezzi a salve. Due membri della troupe hanno assistito all’episodio racconandolo poi al Los Angeles Times.

Avrebbe dovuto essere un’indagine su quello che è success – ha detto uno di loro. Non ci sono state riunioni di sicurezza. Non c’era alcuna garanzia che non sarebbe successo di nuovo. Tutto quello che volevano era correre, correre, correre.

Un collega era così allarmato dalla mancata accensione della pistola di scena che ha inviato un messaggio al responsabile di produzione dell’unità. 

Ci sono state 3 scariche accidentali. Questo è super pericoloso – si legge nel messaggio riportato dal Times.

La Rust Movie Prodcutions, in una dichiarazione, ha parlato di queste lamentele.

La sicurezza del nostro cast e della troupe è la priorità assoluta di Rust Productions e di tutti coloro che sono associati alla società – si legge. Anche se non siamo stati informati di alcun reclamo ufficiale riguardante la sicurezza di armi o oggetti di scena sul set, condurremo una revisione interna delle nostre procedure mentre la produzione sarà interrotta. Continueremo a collaborare con le autorità di Santa Fe nelle loro indagini. Offriremo servizi di salute mentale al cast e alla troupe durante questo tragico periodo

Cosa ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Alec Baldwin: "Non mi sento responsabile della morte di Halyna" [VIDEO]
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.