Alec Baldwin: “Ho paura che i sostenitori di Trump mi uccidano”

Parlando con la CNN, Alec Baldwin ha rivelato di sentirsi in pericolo di vita e minacciato dai sostenitori di Donald Trump

donald trump, alec baldwin
Credits: Wikipedia/ Michael Vadon
Condividi l'articolo

Alec Baldwin sta attraversando un periodo molto complicato della sua vita. Dopo che infatti, lo scorso 21 ottobre, ha sparato per sbaglio dei colpi veri da una pistola di scena uccidendo al direttrice della fotografia Halyna Hutchins sul set del film Rust, la sua esistenza è stata sicuramente danneggiata irremediabilmente. L’attore ha dichiarato a più riprese di essere innocente. Tuttavia in molti non gli credono. Tra questi c’è sicuramente l’ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump del quale Baldwin è sempre stato un detrattore. Subito dopo la tragedia il politico aveva infatti insinuato come l’attore avesse sparato volontariamente.

 È un uomo problematico – aveva detto  al podcast conservatore di Chris Stigall . C’è qualcosa che non va in lui. L’ho osservato per anni. Fa a pugni con i giornalisti. È uno stupido, un pazzoide. E di solito, quando c’è qualcuno del genere in queste situazioni, sai, secondo me, c’entra qualcosa. Come fai a prendere una pistola, carica o meno, puntarla verso qualcuno che non è nemmeno nel film e premere il grilletto? Quella persona ora è morta. Per quanto l’arma possa essere stata tenuta male, per quanto potesse conoscere le persone che si prendono cura dell’attrezzatura, delle pistole e di tutto il resto. Ma anche se fosse stata carica, ed è una cosa strana, forse l’ha caricata lui stesso.

Ebbene Alec Baldwin a distanza di diversi mesi da queste dichiarazioni ha rivelato alla CNN di aver temuto che qualche sostenitore di Trump attentasse alla sua vita.

LEGGI ANCHE:  Jake Angeli chiede la grazia a Trump

L’ex presidente degli Stati Uniti ha detto che probabilmente le ho sparato volontariamente – ha detto l’attore. Quella è stata l’unica volta in cui ho pensato… che mi sono preoccupato per quello che mi sarebbe successo. Perché Trump ha fomentato le persone a commettere atti di violenza e ha puntato il dito contro di me dicendo che ero responsabile della morte di Halyna. Sono preoccupato al 1000%. Un gruppo di persone a cui l’ex presidente ha ordinato di andare in Campidoglio ha ucciso un agente delle forze dell’ordine. Hanno ucciso qualcuno. Non pensate che abbia pensato tra me e me: “Alcune di quelle persone verranno qui e mi uccideranno?”

Che ne pensate?