Red Hot Chili Peppers: il nuovo album è quasi finito ed è “nuovo e diverso”

Red
Condividi l'articolo

I Red Hot Chili Peppers pronti a tornare con John Frusciante di nuovo in formazione

L’attesa è quasi finita: i Red Hot Chili Peppers hanno tra le mani il loro nuovissimo album, il primo dal rientro in formazione di John Frusciante. Non è ancora finito, ma quasi. Così dice il batterista Chad Smith in una recente intervista: “John è tornato da un po’ ormai, per cui [la sua presenza] sembra completamente naturale”.

“Ci si è messo d’impegno. Sta lavorando molto duramente. Tutti stiamo lavorando sodo, ma lui si dà da fare con tutte le sovraincisioni e la magia che sa portare”. Si preannuncia quindi un disco d’impronta sperimentale e, forse per la prima volta nella storia del gruppo (e vista l’attività da solista di Frusciante) contenente elementi di elettronica.

John non è stato nel nostro gruppo per dieci anni; è tanto tempo. Quindi [il disco] suonerà diverso ma suonerà come noi quattro perché abbiamo questa alchimia speciale insieme. Suona come i Red Hot Chili Peppers ma è diverso e nuovo e per me è grandioso. Ci piace davvero e ne siamo orgogliosi ed è da lì che bisogna cominciare”.

LEGGI ANCHE:  I 10 migliori produttori discografici

Il nuovo disco, al momento ancora senza titolo e senza data, sarà il primo registrato dalla band assieme a Frusciante fin dal fortunato Stadium Arcadium (2006). Nel mezzo i RHCP hanno accolto in formazione il chitarrista Josh Klinghoffer, con il quale hanno pubblicato I’m with You (2011) e The Getaway (2016). Ora sarà tempo di un ritorno alle “origini”, o dovremo aspettarci qualcosa di totalmente nuovo?

Fonte: NME

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.