La musica dei Beatles conservata in una cassaforte “a prova di bomba”

Condividi l'articolo

Un progetto per far sopravvivere la musica dei Beatles anche ad una guerra atomica

Siamo tutti d’accordo che la musica dei Beatles, tra centinaia e migliaia di artisti, andrebbe assolutamente preservata in futuro. Non sono gli unici, ovviamente, ma l’influenza e l’importanza culturale del quartetto e della loro produzione sono fuori discussione ormai da decadi.

Allora, qualcuno si è posto (per qualche motivo) questa domanda: che cosa accadrebbe delle loro canzoni se mai scoppiasse la solita, temuta guerra atomica? Vero è che nei romanzi de La Torre Nera di Stephen King sulla terra ancora ci si ricorda delle loro canzoni: difficile che la memoria si dissolva e basta.

Detto questo, si sa: meglio prevenire che curare. Ecco perché l’organizzazione di Olso chiamata Elire Management Group ha progettato una speciale “cassaforte” per preservare la musica dei fab four in uno “storage digitale a prova di futuro”. Questa cassaforte sarà sita su di un’isola nel Mar Glaciale Artico, da qualche parte tra Norvegia e Polo Nord.

LEGGI ANCHE:  Le 10 copertine più controverse della musica

Il luogo sarà: “Costruito per resistere al tipo di impulsi elettromagnetici estremi che potrebbero risultare da una esplosione nucleare, i quali potrebbero danneggiare gli equipaggiamenti elettronici e fare un disastro con i file digitali”. Ovviamente non si parla solo dei Beatles, ma di una specie di Golden Record digitale inserito in una sorta di capsula temporale.

Fonte: Exclaim

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.