Svelato il primo poster del reboot di Altrimenti ci arrabbiamo [FOTO]

Lucky Red ha diffuso il primo poster promozionale del reboot di Altrimenti ci arrabbiamo, di cui sono appena iniziate le riprese.

Altrimenti ci arrabbiamo
Terence Hill e Bud Spencer nel mitico buggy
Condividi l'articolo

Sono iniziate le riprese del reboot di Altrimenti ci arrabbiamo, l’iconico ed amatissimo film di Marcello Fondato con Bud Spencer e Terence Hill.

Il film, prodotto da Lucky Red e Compagnia Leone Cinematografica, ha quindi iniziato il processo che lo porterà al cinema. La regia del film è affidata a YouNuts! (Sotto il sole di Riccione).

Nel cast, invece, troviamo Edoardo Pesce, Alessandro Roja, Alessandra Mastronardi e la presenza di Christian De Sica.

Come specificato non si tratterà di un remake dell’originale, quanto di un reboot, un omaggio ad un grande classico del cinema italiano degli anni ’70, a quasi cinquant’anni dalla sua uscita.

Nel comunicato di Lucky Red è stato inoltre rivelato il poster pubblicitario, che riprende l’elemento più iconico del film, ovvero il famosissimo dune buggy già al centro del film originale.

Questa la sinossi del film tratta dal comunicato:

Carezza e Sorriso, fratelli molto diversi tra loro e in lite fin dall’infanzia, dovranno mettere da parte le loro controversie per recuperare la mitica Dune Buggy, un tempo appartenuta al loro amato papà e ora sottrattagli da Torsillo, uno speculatore edilizio senza scrupoli, e da suo figlio Raniero. Nel farlo, stringeranno un’insolita alleanza con una comunità di circensi, capeggiata dalla bella e pericolosa Miriam e minacciata dagli affari poco puliti di Torsillo. Tra inseguimenti rocamboleschi, scazzottate memorabili e delicati pasti a base di birra e salsicce, riusciranno i due fratelli a ritrovare la loro amata macchina?”

Altrimenti ci arrabbiamo: il poster

Ecco invece il poster diffuso da Lucky Red, in cui spunta il dune buggy, oltre all’emblematica sigla ACA (Altrimenti ci arrabbiamo) impressa su una serranda ed un data, al momento un vago 2022.

Non resta dunque che attendere il prossimo anno (e qualche trailer nel frattempo) per scoprire di più su un progetto che, siamo sicuri, farà parlare molto di sé.

 

LEGGI ANCHE:  Fabio Rovazzi: il video-cortometraggio di Senza Pensieri