Eminem: una I.A. riscrive My Name Is per il 2021 [VIDEO]

Un esperimento riuscitissimo

Eminem
Credits: Eminem / YouTube
Condividi l'articolo

E se My Name Is fosse stata scritta da Eminem nel 2021? Di cosa avrebbe parlato il testo? Una I.A. risponde per noi

My Name Is è uno dei primissimi singoli di successo di Eminem. Risalente al 1999, è uno dei primi esempi del suo stile ferocemente tagliente e senza censure, che in quanto tale si presenta studiato proprio per presentare la controversa immagine di Eminem al mondo. Ecco perché: “My name is… Slim Shady”.

Sono però passati più di vent’anni. Eminem è morto e risorto (artisticamente) più volte, ma è ancora una delle figure più discusse e di rottura della musica di oggi e di ieri. Tanto che, di recente, è partita addirittura una campagna per “cancellarlo”. Questo perché i giovani della Gen Z, non essendo cresciuti con le sue canzoni, faticano a capirne la brutale ironia.

E allora, ha pensato qualcuno, come rendere Eminem più “appetibile” per le nuove generazioni? O meglio: come suonerebbe se fosse un artista esordiente e dovesse parlare, nelle sue liriche, del mondo di oggi? Questo è quello che si è chiesto lo youtuber 30 Hertz, provvedendo a realizzare una versione “moderna” della canzone sopra menzionata.

LEGGI ANCHE:  Il processo di popizzazione dell'hip-hop - Hip Pop di Luca Roncoroni

Dopo un primo “trailer” la canzone completa, stile 2021, è stata caricata sul canale video gemello 40 Hertz. E il risultato è grandioso. La musica è la stessa ma la voce di Eminem, ricreata digitalmente, tocca temi e argomenti moderni, menzionando Billie Eilish, Donald Trump, Drake e Onlyfans. E la sorpresa è che funziona ancora tutto benissimo, anche così.

Fonte: LAD Bible

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.