David Letterman, l’intervista con Lindsay Lohan fa scalpore [VIDEO]

A distanza di otto anni l'intervista di David Letterman fa discutere tutti

Letterman
Credits: Sebastian Solstole / YouTube
Condividi l'articolo

Una vecchia intervista di David Letterman con Lindsay Lohan sta suscitando indignazione in rete

Corre l’anno 2013 e Lindsay Lohan è ospite di David Letterman, a The Late Show. Una delle tante interviste tenute dal popolarissimo conduttore, che in decadi e decadi di trasmissione si è confrontato con più o meno chiunque, politici, cantanti, artisti, attori, personalità, vip e fenomeni di vario tipo.

Nel caso di Lindsay Lohan, enfant prodige e teen star popolare negli anni ’00, la questione si fa delicata da subito perché la figura dell’attrice è controversa, all’epoca, già di per suo. Problemi di droga l’hanno ormai resa celebre ben al di là della sua carriera cinematografica.

E nell’intervista, che trovate in versione integrale qui sotto con sottotitoli in italiano, da subito l’irriverente conduttore non si risparmia, infilando una serie di battute e provocazioni sulla nomea da persona poco dabbene della giovane star. La quale, del resto, non può fare a meno di partecipare agli scherzi e ridere assieme al pubblico.

LEGGI ANCHE:  Quando Raffaella Carrà, al Letterman, spiegò il femmismo al mondo

“Non dovresti essere in rehab?” le domanda lui, e incalza “Quante volte ci sei già stata? Da cosa ti devi disintossicare? In che modo sarà diverso questa volta?” Il disagio della Lohan è palese e dice: “Non abbiamo discusso di questo nella pre-intervista”, segno che le domande di Letterman sono a bruciapelo.

“Hai problemi di dipendenza? Hai un problema con l’alcol?” prosegue Letterman mentre l’attrice cerca di cambiare argomento: “Sono venuta qui per parlare del film [Scary Movie 5], restiamo sul positivo”. Ma il conduttore insiste ed insiste, in una maniera oggi considerata a dire poco inappropriata. A distanza di anni, i fan della Lohan stanno riportando alla luce il caso.

“Questo è vile su così tanti livelli” ha scritto un utente su Twitter “La misoginia. Il voler mettere in difficotà [blindsiding]. Lo stigma della dipendenza e della disintossicazione. L’ipocrisia di volere che le persone si disintossichino, ma giudicarle [comunque] quando scelgono di farlo”. Che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

LEGGI ANCHE:  David Letterman condurrà uno show tutto suo su Netflix!

Fonte: LAD Bible