Marilyn Manson cacciato da American Gods e Creepshow dopo le accuse

Si mette sempre peggio per Marilyn Manson

Marilyn Manson
Credits: Larry King / YouTube
Condividi l'articolo

Sempre peggio per Marilyn Manson

Le conseguenze delle accuse mosse contro Marilyn Manson iniziano ad accavallarsi e a susseguirsi l’una l’altra in un effetto domino. Dapprima il cantante è stato “scaricato” dalla sua casa discografica, Loma Vista Recordings. Ora è stato cacciato da due serie tv con le quali collaborava: American Gods e Creepshow.

In American Gods il cantante sarebbe dovuto apparire nel 2021 nel ruolo di Johan Wengren, ma la sua partecipazione è stata annullata. “A causa delle accuse fatte contro Marilyn Manson, abbiamo deciso di rimuovere la sua performance dagli ultimi episodi nei quali è [sarebbe dovuto essere, cioè] presente”.

Questo è quanto dichiara Starz, la casa di produzione della serie, aggiungendo: “Starz sta inequivocabilmente dalla parte di tutte le vittime e i sopravvissuti agli abusi”. Lo stesso si è deciso per Creepshow, la serie horror antologica nella quale Manson sarebbe dovuto apparire in un episodio della seconda stagione.

Anche se l’attività come attore non è mai stata al centro della carriera di Manson, non si può dire che queste due decisioni contro di lui non siano un duro colpo. Perché prese preventivamente, come considerandolo già colpevole, cosa del resto fatta dalla sua stessa casa discografica, appunto. Nuovi sviluppi emergono di ora in ora.

LEGGI ANCHE:  Wes Borland su Marilyn Manson: "È tutto vero"

Fonte: New Musical Express

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.