Marilyn Manson abbandonato dalla casa discografica dopo le accuse

La casa discografica di Marilyn Manson corre ai ripari

Manson
Condividi l'articolo

Loma Vista Recordings ha deciso di correre ai ripari subito per la faccenda Marilyn Manson

Poche ore fa Marilyn Manson è stato accusato di ripetuti abusi, sessuali e non, da parte dell’ex-partner Evan Rachel Wood, la famosa attrice di Westworld. Subito, in seguito al post Instagram con il quale la Wood si è scagliata contro Manson, altre donne sono intervenute imputando alla rockstar crimini simili.

Per ora i rappresentanti di Manson si sono limitati a riferire che le accuse sono ovviamente negate e non è in atto alcun procedimento né discussione per verificare la veridicità di quanto affermato dalla Wood. Ciò nonostante, la casa discografica del Reverendo, Loma Vista Recordings, ha deciso di abbandonarlo.

“Alla luce delle disturbanti accuse di oggi da parte di Evan Rachel Wood e di altre donne che nominano Marilyn Manson come perpretatore di abusi [abuser], Loma Vista cesserà di promuovere il suo album, con effetto immediato. A causa di questi preoccupanti sviluppi, abbiamo anche deciso di non lavorare con Marilyn Manson su alcun progetto futuro“.

LEGGI ANCHE:  Marilyn Manson e Rob Zombie rilasciano la cover ufficiale di Helter Skelter

Queste le dichiarazioni della casa discografica. L’album a cui si fa riferimento, We Are Chaos, è stato pubblicato da Manson nel 2020 ed è il suo ultimo lavoro ad oggi. Una mossa, quella di Loma Vista nel prendere le distanza dal disco e dall’artista, forse preventiva e che di certo sta facendo scalpore. Attendiamo ulteriori sviluppi.

Fonte: Consequence of Sound

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.