Evan Rachel Wood, accuse di abusi contro Marilyn Manson

Accuse scioccanti che già diverse altre donne iniziano a sostenere

Manson
Credits: Theodora1271 / YouTube
Condividi l'articolo

Evan Rachel Wood ha identificato Mariyn Manson come responsabile di gravi abusi nei suoi confronti

“Il nome di chi ha abusato di me è Brian Warner, anche noto per il mondo come Marilyn Manson“. Così dice Evan Rachel Wood, in un post Instagram (qui sotto) che sta facendo già discutere tutti. Le accuse sono forti e dettagliate: “Ha iniziato a controllarmi quando ero una teenager ed ha abusato orribilmente di me per anni“.

“Mi ha fatto il lavaggio del cervello e mi ha manipolata per sottomettermi. Sono stufa di vivere nella paura di una vendetta, di calunnie o di ricatti. Sono qui per esporre quest’uomo pericoloso e richiamare all’ordine le molte industrie che l’hanno reso forte, prima che rovini altre vite. Sto con le molte vittime che non saranno più silenziose”.

Già nel 2018 la Wood, oggi nota come la Dolores di Westworld, aveva testimoniato in favore del Sexual Assault Survivors Bill of Rights, anche se non aveva fatto nomi. In quell’occasione aveva detto: “La mia esperienza con la violenza domestica è stata questa: mentalità tossica, abuso sessuale e fisico che è iniziato lentamente ma è cresciuto con il tempo”.

LEGGI ANCHE:  Marilyn Manson risponde alle accuse di abusi

“[Questo] includeva minacce di morte, disorientamento e lavaggio del cervello e svegliarmi con l’uomo che diceva di amarmi mentre violentava il mio corpo che lui credeva privo di sensi”. Altre accuse molto pesanti, che seppur non indirizzate a Manson all’epoca, sembrano oggi riprese dalle nuove scioccanti dichiarazioni.

L’attrice e il famoso musicista si sono conosciuti quando lei aveva diciott’anni e lui trentasei, il doppio. Sono stati fidanzati per un breve periodo, solo nel 2010. L’anno precedente, nel 2009, Manson aveva detto di avere ogni giorno “Fantasie nelle quali spacco la sua testa [della Wood] con una mazza”. Frase ovviamente all’epoca attribuita alla sua nota indole trasgressiva.

Nel frattempo, altre quattro donne sono intervenute, seguendo l’esempio della Wood, contro Manson. Sarah McNeilly, Ashley Lindasy Morgan, una tale Gabriella ed Ahsley Walters. La dichiarazione di quest’ultima sembra essere stata cancellata, ma le altre tre riportano racconti lunghi e coloriti di esperienze allucinanti e traumatiche, tra sesso, occulto, sangue e droghe.

Ovviamente, i rappresentanti di Manson hanno subito negato le accuse di Evan Rachel Wood. Questo è successo anche in passato, a fronte di accuse simili, mosse nei confronti del cantante in altre occasioni. Sempre nel 2018, Manson era stato accusato di un crimine sessuale avvenuto nel 2011, salvo venir poi prosciolto per mancanza di prove.

LEGGI ANCHE:  Marilyn Manson e Johnny Depp: orgia nel video-clip di "Kill4me"

A questo punto bisognerà accertare la verità, preferibilmente in sede giudiziaria. Non sarà una sorpresa vedere la Wood, giunta a questo punto, richiamare il famoso cantante a processo. Dove, se sarà giudicato colpevole, dovrà naturalmente scontare la sua pena. Fino ad allora, restiamo in attesa della sua reazione a ciò che è stato detto oggi.

Fonte: Vanity Fair

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.