Disney+ UK: Dumbo, Peter Pan e Gli Aristogatti vietati ai più piccoli

Dumbo, Peter Pan e Gli Aristogatti sono stati vietati ai bambini sotti i 7 anni su Disney+ Uk, in quanto ritenuti razzisti ed offensivi

disney+
Condividi l'articolo

Sta facendo molto discutere la decisione presa da Disney+ UK di spostare alcuni classici nella sezione dedicata ai bambini dai 7 anni in su in quanto contenenti alcuni personaggi basati su stereotipi razzisti. In particolare stiamo parlando di Dumbo, di Peter Pan, de Gli Aristogatti e di Robinson nell’isola dei corsari.

Il primo, capolavoro del 1941, a causa della presenza di Jim Crow, un corvo per l’appunto, considerato come un’offesa stereotipata agli afroamericani.

Per Peter Pan invece il problema risiede nella sequenza nella quale i protagonisti si trovano nel mezzo di un cerimonia di Nativi chiamati “Pelle Rossa”.

Ciò che invece ha portato a questa decisione nei riguardi de Gli Aristogatti è la presenza, all’interno della banda di gatti jazzisti, di un soriano con fattezze asiatiche e con una parlata con un accento dell’Asia Orientale.

Infine in Robinson nell’isola dei corsari sono presenti due pirati, faccia gialla e faccia marrone. Questo è probabilmente il motivo per il quale questo film del 1960 diretto da Ken Annakin, è finito in questa lista.

LEGGI ANCHE:  Tutti gli annunci al Disney's Investor Day: da Star Wars alle serie Marvel

Per questi stessi film è presente, anche da noi, un disclaimer che precede il film e che spiega come all’interno dell’opera ci sia la presenza di personaggi che potrebbero essere ritenuti razzisti e quindi in grado di offendere (qui i dettagli).

Cosa ne pensate di questa decisione presa dalla sezione britannica di Disney+? Decisione giusta o esagerata? Fatecelo sapere nei commenti.

Continuate a seguirci sulla nostra Pagina LaScimmiaPensa.com per altre news, recensioni ed approfondimenti sul mondo del Cinema, dei Videogiochi e delle Serie TV!

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.