Michael Douglas e Christoph Waltz saranno Reagan e Gorbachev

Due grandi attori per due figure storiche

Michael Douglas
Credits: Fox News / YouTube; Jimmy Kimmel Live / YouTube
Condividi l'articolo

Michael Douglas e Christoph Waltz in due ruoli di importanza storica

Michael Douglas e Christoph Waltz sono i due attori chiamati ad interpretare due figure impoartantissime, che hanno deciso della storia del mondo alla fine di un periodo critico come quello della Guerra Fredda. Parliamo ovviamente di Ronald Reagan e di Mikhail Gorbachev.

La serie, diretta da James Foley e intitolata semplicemente Reagan & Gorbachev, arriverà su Paramount Television. Douglas interpreterà Reagan e Waltz sarà Gorbachev. C’è da aspettarsi un prodotto importante e accurtato, che catturi tutta la misura storica dei due personaggi.

La serie sarà ambientata nell’arco di un summit di 48 ore tenuto da due leader mondiali nel 1986 a Reykjavik. In quell’occasione i due presidenti si confrontarono su molte delicate materie di politica estera e addivennero a diversi importanti compromessi. Fra tutti, la spinta decisiva per gli accordi START I, volti alla reciproca diminuzione dell’arsenale nucleare.

In seguito i due furono i principali responsabili della fine della Guerra Fredda, specie Gorbachev che, con l’introduzione della fase di transizione detta Perestroika, portò alla dissoluzione dell’URSS e alla nascita della moderna Russia. Il dialogo tra i due leader è storicamente riconosciuto come fondamentale in questa fase storica.

LEGGI ANCHE:  12 Hamburger da cinema

La serie si basa su un adattamento ispirato dal libro Reagan at Reykjavik: Forty-Eight Hours That Ended the Cold War, scritto da Ken Adelman. Costui era all’epoca, sotto Reagan, direttore dell’Arms Control and Disarmament Agency. C’è quindi una fonte di prima mano sulle vicende narrate.

Non si sa ancora nulla su quando la serie uscirà o su come si potrà vedere, eventualmente, in Italia. Per ora si tratta di un progetto solo su carta, ma già la presenza dei due premiati attori promette un lavoro intenzionato a comprendere e illustrare tutta l’importanza di ciò che è avvenuto in quel lontano weekend del 1986.

Fonte: Deadline

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.