Anthony Hopkins: “170 giorni di lockdown e penso di essere ancora sano”

In uno scatto divenuto immediatamente virale sui social, Anthony Hopkins ha ricordato di essere in quarantena da 170 giorni

anthony hopkins, hannibal, il silenzio degli innocenti
Anthony Hopkins è Hannibal Lecter ne Il Silenzio degli Innocenti
Condividi l'articolo

Anthony Hopkins, nonostante i suoi 83 anni, portati magnificamente, è una persona estremamente attiva sui social. In svariate occasioni ha postato foto, video e quant’altro divenuti virali, spesso per la forte componente comica. L’ultimo post, caricato sui suoi profili social, non fa eccezione.

L’attore premio Oscar in soli 16 minuti per Il Silenzio degli Innocenti, ha infatti pubblicato uno scatto che lo ritrae con uno sguardo stralunato, accompagnato da una spassa didascalia.

170 giorni di quarantena e penso di essere ancora sano di mente.

Anthony Hopkins ha dovuto fermarsi, come quasi tutto il mondo, a causa della pandemia dopo aver ottenuto un enorme successo per il film I Due Papi. Il prossimo progetto che vede l’attore protagonista dovrebbe essere Cus and Mike.

Si tratta di un film di Nick Cassavetes che ripercorrerà il sodalizio tra Mike Tyson e il suo storico coach, Cus D’Amato, interpretato proprio da Hopkins. Questi è stato uno dei motivi della grandezza del pugile di Brooklyn.

LEGGI ANCHE:  Anthony Hopkins su Michael Bay: un genio alla pari di Scorsese, Spielberg e Stone

D’Amato infatti riuscì a incanalare il talento di un ragazzo rissoso e complicato nella boxe, trasformandolo in uno degli atleti più dominanti di sempre.

Questo non sarà l’unico film, in uscita nei prossimi mesi, che racconterà della burrascosa vita di Tyson. Se infatti Cus and Mike si concentrerà sulla figura del coach, Finding Mike, avrà come perno della vicenda, la vita del pugile (qui qualche dettaglio). Il biopic sarà diretto da Martin Scorsese e vedrà protagonista Jamie Foxx.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news sul mondo del Cinema e delle Serie TV.

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.