Billie Eilish svela le canzoni che hanno segnato la sua infanzia

Billie ripercorre la sua infanzia in musica

Billie Eilish
Billie Eilish nel video di "Bad Guy", 2019 (Credits: Billie Eilish / YouTube)

Come si forma la cultura musicale di una popstar di fama mondiale? Billie Eilish risponde, citando le canzoni preferite della sua infanzia

C’è altro, nell’infanzia di Billie Eilish, oltre alla sfegatata passione per Justin Bieber. La giovane superstar della musica svela le canzoni con le quali è cresciuta, citando le sue preferite in assoluto e spiegando la loro importanza per lei. E attenzione: alcuni titoli sono prevedibili, altri di meno. Billie è nata nel 2001, ma questo non deve trarre in inganno: è cresciuta in una famiglia di artisti, e con tutti i mezzi per ascoltare musica di diverse epoche.

Innanzitutto, per esempio, viene nominata Losing Grip di Avril Lavigne. Non la conoscete? Questo perché è la traccia conclusiva del primo album dell’artista, canadese, Let Go (2002), e non figura certo tra i più grandi successi della cantante. Ma Billie l’ha scoperta, e se la ricorda ancora, avendola ritrovata con grande affetto nel 2018. E d’altra parte ha senso che una figura come quella di Avril Lavigne la abbia influenzata a tal punto.

Un’altra artista femminile citata, di orientamento artistico però ben diverso, è Britney Spears. E qui non c’è da sbagliarsi: Billie nomina subito Baby One More Time, singolo celeberrimo con il quale Britney è letteralmente esplosa come fenomeno mondiale, nel lontano 1998. “Questa è una canzone incredibile” dice Billie “Cavolo, la Britney di quell’era ti faceva scoppiare il cervello. Questa [canzone] è un classico. Tutti conoscono Baby One More Time“.

Infine, ci si sposta immancabilmente sui classici. E la canzone selezionata è Something di George Harrison, la più celebre (e quella di maggior successo) da lui scritta per i Beatles. “Credo che le liriche dicano qualcosa che sento appena, e penso che molta gente dica cose simili, ma che solo i Beatles potevano dire esattamente questo. Una cosa che sentiamo talmente tanto, un sentimento talmente umano”.

Fonte: New Musical Express

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.