The Morning Show: Apple TV+ vince con Jennifer Aniston e un cast stellare

The morning show: il cast

Il primo novembre 2019 la nuova piattaforma di streaming, Apple TV+, ha rilasciato uno dei suoi prodotti di punta: The Morning Show. Serie con un cast d’eccezione: Steve Carrell, Jennifer Aniston, Reese Witherspoon, Billy Crudup e Mark Duplass.

The Morning Show: Trama

Alex Levy (Jennifer Aniston) e Mitch Kessler (Steve Carrell) sono co-conduttori da 15 anni nella trasmissione The Morning Show, un popolare programma di notizie che tutti gli americani amano. Il primo episodio della serie inizia con la notizia che Mitch Kessler è stato licenziato a causa di uno scandalo sessuale. La situazione si rivela alquanto spinosa, sia per le conseguenze in termini di credibilità e spettatori sia per Alex, che si ritrova a fronteggiare un evento difficile da gestire. Nel frattempo il video di una reporter alle prime armi, Bradley Jackson (Reese Witherspoon), circola sul web e diventa virale. Per questo motivo, la giornalista, viene invitata nello studio di The Morning Show per un’intervista. L’incontro tra Alex e Bradley sarà fondamentale.

The Morning Show è un ottimo trampolino di lancio per Apple TV+. Abbiamo davanti un prodotto scritto con freschezza, con un cast che funziona alla perfezione e che affronta temi più che mai attuali. La serie affronta il mondo del giornalismo americano con un buon taglio prendendo spunto da illustri predecessori: il rimando a The Newsroom c’è e non si può negare, ma non risulta opprimente. Ogni episodio è ricco di elementi, sono assenti episodi riempitivi e il ritmo è bilanciato. I cliffhanger sono eleganti e ben piazzati.

Ma il grande valore di The Morning Show è dato soprattutto da un elemento: i personaggi e gli interpreti. Steve Carrell e Reese Witherspoon ricoprono ruoli importanti, anche se secondari e si potrebbe dire che rappresentano due estremi: da un lato un uomo condannato per molestie sessuali che nonostante le accuse cerca vendetta e di riscattarsi con ogni mezzo, dall’altro una giovane reporter piena di sogni che si ritrova all’apice della sua carriera senza rendersene conto, la corruzione e l’ipocrisia sembrano non averla ancora raggiunta. Ed infine la colonna portante: Alex Levy. Jennifer Aniston porta a casa una performance che non verrà facilmente dimenticata, il personaggio di Alex è il centro degli episodi ed è l’unico che abbiamo modo di seguire a pieno, sia nel lavoro che nel privato.

Un altro punto a favore è di sicuro la scrittura dei personaggi. Prendiamo Alex Levy: una donna che lavora in televisione, un ambiente pieno di squali, che si ritrova in una situazione assurda, a dover lottare contro i pezzi grossi del network. Alex improvvisamente perde un collega, un amico, un punto di riferimento e non sa più a chi dare fiducia. Sarà Bradley ad offrirle, senza nemmeno accorgersene, una nuova prospettiva sul suo lavoro, un nuovo modo di affrontare le difficoltà. Alex coglierà quest’opportunità e lascerà per una volta il mondo patinato in cui ha vissuto per tutti questi anni, portando nel suo show la sincerità quella vera, non la sincerità televisiva. Il risultato è un episodio finale che emoziona e fa riflettere, una conclusione perfetta che va a valorizzare The Morning Show. Questa prima stagione quindi promossa a pieni voti, la Apple ha iniziato la produzione di due stagioni da dieci episodi. Nel 2020 potremmo vedere ulteriori sviluppi di personaggi che già adoriamo alla follia.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per recensioni ed approfondimenti!