Massimo Boldi ‘recensisce’ Tolo Tolo:”Non fa ridere”

Massimo Boldi commenta negativamente l'ultimo film di Checco Zalone, Tolo Tolo.

Tolo Tolo Massimo Boldi

Le polemiche su Toto Tolo che vagano nella rete sono molte. Accusato di essere un film buonista da parte di una larghissima fetta di un certo tipo di elettori, ecco arrivare la breve recensione di Massimo Boldi che racconta di aver parlato con Checco Zalone sul film campione d’incassi.

Poche parole ma abbastanza emblematiche, in piena linea con le dichiarazioni per cui l’attore di moltissimi cinepanettoni si schierò apertamente con il leader della Lega Matteo Salvini. Probabilmente il discusso videoclip “Immigrato” ha fatto cadere nell’inganno anche Boldi.

È un film interessante, senza dubbio ma non mi ha fatto ridere. Ho anche parlato con Checco a riguardo“, racconta Massimo Boldi. Aggiungendo anche il fatto che Zalone ha replicato affermando a Cipollino di aver perseguito la scelta di fare un film diverso, socialmente impegnato, più politico, per certi aspetti.

Dopo la stroncatura di Ignazio La Russa arriva anche quella di Massimo Boldi, a riprova del fatto che Tolo Tolo ha creato una spaccatura legata per lo più all’ideologia che non all’effettivo film in sé. Oltre al fatto che appare sempre più evidente come il marketing promozionale del film abbia brillantemente ingannato buona parte del pubblico italiano.

Durante la trasmissione radiofonica Un Giorno Da Pecora, Boldi ha anche affermato che Luigi Di Maio è un politico con il quale farebbe un film, facendogli interpretare Cipollino. Questo a conclusione del passo indietro, visto che lo stesso Boldi aveva difeso a spada tratta il videoclip sopracitato.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!