David Bowie – EP inedito, “Is It Any Wonder?”

David Bowie se ne è andato, ma la sua musica per fortuna rimane. E ce n'è tanta.

Bowie

Buon notizie per i fan del Duca Bianco

In occasione del quarto anniversario della morte del compianto David Bowie, è stata decisa la pubblicazione di diverso materiale inedito del cantante, per la gioia di fan ed appassionati. Andiamo per ordine. Prima di tutto avremo un EP intitolato Is It Any Wonder? (titolo tratto dal testo di Fame, 1975), che uscirà con un nuovo singolo ogni settimana, fino alla data di pubblicazione (al momento imprecisata).

La prima uscita è una versione della famosa The Man Who Sold the World, originariamente pubblicata nel 1970 all’interno dell’album omonimo, ma resa famosa dalla versione unplugged dei Nirvana, del 1994. Questa nuova versione di Bowie (che potete ascoltare qui sotto) risale ad una serie di registrazioni acustiche effettuate nel 1996, registrazioni raccolte in una compilation, intitolata ChangesNowBowie (chiaro riferimento alla storica raccolta ChangesOneBowie del 1976).

I Nirvana eseguono la loro celebre versione di The Man Who Sold the World all’MTV Unplugged 1994

Leggi anche: David Bowie – 10 canzoni alla scoperta del Duca Bianco

ChangesNowBowie uscirà per intero in occasione del Record Store Day, che nel 2020 è previsto per il 18 aprile. Per fare chiarezza: la versione di The Man Who Sold the World che potete ascoltare qui sotto sarà disponibile sia in Is It Any Wonder? che in ChangesNowBowie. Mentre la prima delle due uscite proseguirà un singolo alla volta per settimana (il prossimo uscirà il 17 gennaio), la seconda sarà pubblicata per intero il 18 aprile. Ecco la tracklist di ChangesNowBowie:

01. “The Man Who Sold The World”
02. “The Supermen”
03. “Andy Warhol”
04. “Repetition”
05. “Lady Stardust”
06. “White Light White Heat”
07. “Shopping For Girls”
08. “Quicksand”
09. “Aladdin Sane”

Fonte: Stereogum

https://open.spotify.com/track/044zA9j6nrU6MgXS135rMU
David Bowie – The Man Who Sold the World (versione ChangesNowBowie, 1996)

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.