Josh Klinghoffer (RHCP): ascolta il debutto da solista, To Be One with You

L'esordio di un artista spesso troppo sottovalutato

Josh
Josh Klinghoffer nel video di "Monarchy of Roses"

Il chitarrista dei Red Hot Chili Peppers, Josh Klinghoffer, debutta con lo pseudonimo Pluralone

Chi conosce i Red Hot Chili Peppers (bene!), sa che Josh Klinghoffer, attuale chitarrista della band (da ormai dieci anni), è sempre stato attivo in molti progetti interessanti. In uno di questi, tra l’altro, ha lavorato proprio con il suo predecessore John Frusciante: gli Ataxia. Il musicista è stato inoltre spesso coinvolto in ambito sperimentale, ed il suo nome, per quanto poco noto al grande pubblico, è tenuto in buon conto da tutti i conoscitori della musica alternativa degli ultimi vent’anni. Ecco perché l’ascolto del suo debutto da solista, pubblicato con lo pseudonimo Pluralone, dovrebbe essere interessante per tutti, e non solo per i fan dei Red Hot Chili Peppers.

Se non siete ancora convinti a dare una bella ascoltata all’album, che si intitola To Be One with You (link qui sotto), provate dopo aver letto chi sono gli ospiti di Josh: Flea, tanto per cominciare, che già dovrebbe far venire l’acquolina in bocca. Poi Eric Avery, dei Jane’s Addiction, e Jack Irons, primo storico batterista dei RHCP e anche batterista dei Pearl Jam dal 1994 al 1998. Partecipano poi anche i membri della band sperimentale Dot Hacker, della quale Klinghoffer fa parte. Insomma, anche se siete qui solo perché appassionati dei Red Hot Chili Peppers, magari un pensierino su questo interessante lavoro fatelo lo stesso.

Pluralone – To Be One with You / Anno di pubblicazione: 2019 / Genere: Alternative Rock

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.