Joker, panico in sala: un uomo urla “Allahu akbar” e viene arrestato

Joaquin Phoenix, Joker, Golden Globe, oscar
Condividi l'articolo

A Parigi, la proiezione di Joker rovinata da un uomo di 34 anni

Durante una proiezione di Joker in un cinema di Parigi (il Grand Rex), un uomo ha iniziato a urlare durante il film spaventando la platea. Ed è dovuta intervenire la polizia.

L’uomo di 34 anni ha cominciato a dire “È politico” a voce sempre più alta. Mentre molti del pubblico gli intimavano di stare in silenzio, altri hanno cominciato a preoccuparsi. L’uomo ha poi provocato il panico quando si è alzato in piedi sbattendo le mani sul petto e gridando “Allahu akbar” (Dio è grande in Arabo).

Secondo quanto riportato da Le Parisien, l’uomo è poi scappato dal cinema. Ma la polizia è riuscito a rintracciarlo poiché aveva lasciato il cellulare in sala. Così lo hanno arrestato e sottoposto a osservazione psichiatrica.

Un testimone ha detto a Le Parisien: “La gente si è spaventata, è corsa verso le uscite. Alcuni piangevano. Una madre stava cercando sua figlia”. Un altro testimone ha detto che alcuni spettatori sono saliti sui sedili pur di uscire, mentre altri erano sul pavimento e sono stati calpestati.

LEGGI ANCHE:  Joker supera il miliardo di dollari di incassi ed entra nella storia

Un’altra situazione assurda in una delle proiezioni del film Joker di Todd Philips con Joaquin Phoenix e Robert De Niro.

Se non volete perdere nessuna notizia su Jokerleggete le più importanti:

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti.