Jojo Rabbit di Taika Waititi aprirà il Torino Film Festival

Jojo Rabbit
Una scena di Jojo Rabbit

Jojo Rabbit, l’ultimo eccentrico lavoro di Taika Waititi, sarà il film d’apertura del Torino Film Festival 2019. Il festival piemontese, che si svolgerà dal 22 al 30 novembre, vedrà come ospite d’onore il regista neozelandese. Famoso per aver diretto il mockumentary What we do in the shadows e Thor: Ragnarok, Waititi approda in Italia con una commedia strampalata.

Ispirato al romanzo Caging Skies di Christine Leunens, il film di Waititi è una satira sferzante e spiazzante del nazismo. Jojo Rabbit racconta le vicende di un bambino di 10 anni che vive a Vienna con la mamma (Scarlet Johansson) vedova durante l’ultimo periodo del nazismo e della seconda guerra mondiale. Jojo Betzler è un ragazzino gentile e anche un po’ timido, con lui il suo amico paffutello e con gli occhiali, insieme al quale vuole diventare un perfetto giovane nazista. Perché l’idolo di Jojo è nientemeno che Adolf Hitler, che nella sua fantasia si trasforma in un amico immaginario. Il personaggio di Hitler è interpretato proprio da Taika Waititi.

Jojo Rabbit sta in perfetto equilibrio tra satira e dramma: rilegge una mostruosità della Storia con gli occhi di un bambino, ma senza piangersi addosso” dichiara Emanuela Martini, direttore del Torino Film Festival – “affonda colpi dolorosi ed emerge da situazioni drammatiche con irresistibile humor nero, mescola i Beatles alle parate naziste con una freschezza irridente. Fa ridere e fa pensare”.

Potrebbe interessarti anche Taika Waititi:” La Hollywood contemporanea ha esaurito le idee”

Jojo Rabbit si è aggiudicato il People’s Choice Award all’ultimo Festival di Toronto. In Italia uscirà il 23 gennaio 2020, distribuito da 20th Century Fox Italia. Inoltre Waititi appairà anche in Rick and Morty e dirigerà il live action di Akira, cult d’animazione giapponese.

Continuate a seguire Lascimmiapensa.com