C’era una volta a Hollywood, James Mardsen tagliato dal film di Tarantino

Once upon a time in hollywood

James Mardsen, il Ciclope della trilogia degli X-Men di Bryan Singer, non comparirà in C’era una volta a…Hollywood, il nuovo, attesissimo film di Quentin Tarantino.

Ad annunciarlo è stato lo stesso eccentrico regista, che ha dichiarato come il personaggio di James Mardsen non fosse più richiesto nel film e di conseguenza ha deciso di tagliarlo via in sala montaggio.

L’attore nativo dell’Oklahoma avrebbe dovuto interpretare l’icona di Hollywood Burt Reynolds, una delle facce più riconoscibili degli anni ’60. Non sono ancora ben chiare le ragioni della scelta di Tarantino di far fuori il personaggio ma, giocando con le speculazioni, c’è un affascinante, possibile motivo.

Come è noto infatti, lo scorso anno è venuto a mancare improvvisamente Burt Reynolds , subito dopo essere stato scritturato da Tarantino per C’era una volta…a Hollywood.

L’attore, divenuto famoso con la serie Hawk l’indiano del 1966, avrebbe dovuto interpretare George Spahn, il proprietario del ranch che fu affittato a Charles Manson e alla sua Family. Parte infine affidata a Bruce Dern, protagonista del film Nebraska.

Non ci sono notizie certe che riportano questa come la motivazione reale che ha spinto Tarantino a tagliare Mardsen, ma la morte di Reynolds potrebbe sicuramente essere stata una delle cause. Ciò non toglie che le parti tagliate dal film di Mardsen potrebbero venire usate in futuro dal regista nella miniserie che dovrebbe sbacare su Netflix.

Leggi anche: Kurt Russell è Stuntman Randy nelle prime clip [VIDEO]

Tarantino ha voluto anche ribadire come il film sarà un continuo omaggio alla Hollywood degli anni ’60 che verrà omaggiata oltre che dalla Sharon Tate di Margot Robbie, anche dalla presenza, come visto nel trailer, di Bruce Lee e Steve McQueen.

James Mardsen non è stato l’unica vittima del lavoro di montaggio del regista di Pulp Fiction. Difatti oltre a lui sono stati tagliati anche Danny Strong e Tim Roth, l’indimenticabile Mr. Orange de Le Iene.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com