Wolverine, Hugh Jackman svela: “Ho rischiato il licenziamento”

Hugh Jackman

C’era un tempo – non molto remoto – in cui guardare i film dei supereroi era considerato “da sfigati”. In quell’epoca, i cinecomics rincorrevano ancora l’onda del grande pubblico ma non si erano ancora sdoganati dal cliché del nerd brutto e secchione.
Basti pensare che la Marvel, in quel periodo era sul lastrico del fallimento finanziario. Mentre i produttori lottavano per trovare un modello di business adatto a tutti – che poi si concretizzerà in quello che chiamiamo MCU – un uomo, da solo, trascinava un’intera banda di mutanti verso una più lenta ma ugualmente apprezzata, affermazione.
Signore e signori, parliamo di Hugh Jackman; ma non è il suo personaggio dagli artigli a sciabola che andremo a celebrare, bensì sua moglie. Avete capito bene, se non fosse stato per Miss Jackman, nota ai più come Deborra-Lee Furness, il volto che oggi conosceremmo del Wolverine cinematografico, non sarebbe quello dell’attore australiano.

“Penso che dovresti avere più fiducia in te stesso. Ti preoccupi troppo a proposito di quello che pensano gli altri. Torna sul personaggio, concentrati e fidati del tuo istinto… Ce la puoi fare!”

Queste è quanto Hugh Jackman ha raccontato circa l’incoraggiamento di sua moglie a fare i conti con il ruolo e i relativi problemi legati all’ingaggio.

Leggi Anche: Hugh Jackman non vuole fare più Wolverine

Infatti, pare che dopo i primi giri di prova, l’attore si sia scontrato con diverse difficoltà e pressioni circa la responsabilità dell’interpretare il personaggio.

“Mi è stato detto che le cose non stavano andando come si sperava”, ha detto Jackman, “sono stato vicino al licenziamento dal mio primo Hollywood movie – il più grande della mia carriera. Ero arrabbiato, quindi non facevo altro che lamentarmi prima che Deb mi facesse capire cosa dovevo fare”.

Leggi Anche: Deadpool 2: Hugh Jackman dice a “malincuore” la sua

Dunque, ringraziamo la signora Jackman se è stato possibile apprezzare suo marito nei panni di Wolverine. Parlando del futuro della saga, quella relativa all’aggressivo X-men si è conclusa nel 2017 con Logan, dopo 18 anni di onorato intrattenimento.

Nel frattempo, Dark Phoenix il cui rilascio nelle sale è imminente (6-6-2019), segnerà una temporanea conclusione della saga in attesa del reboot previsto dal già attuato sodalizio tra Disney e Fox.