Game of Thrones 8: un algoritmo rivela chi sarà il prossimo a morire

L'ottava stagione di Game of Thrones è andata in onda con il suo primo episodio lo scorso 14 aprile e negli ultimi mesi in molti si sono chiesti

Game of Thrones 8: un algoritmo rivela chi sarà il prossimo a morire

L’ottava stagione di Game of Thrones è andata in onda con il suo primo episodio lo scorso 14 aprile e negli ultimi mesi in molti si sono chiesti e ancora si chiedono come si concluderà quest’ultima stagione, ma soprattutto quali saranno i personaggi che andranno in contro alla morte.

Recentemente un team di scienziati dell’università tecnica di Monaco di Baviera (TUM), ha sviluppato un algoritmo, secondo il quale vengono prese le informazioni di un determinato personaggio di Game of Thrones, come può essere la casata a cui appartiene o i personaggi con cui si relaziona o con cui si allea per poi calcolare e determinare la morte che viene espressa in percentuale.

Potrebbe interessarti anche: Kit Harington è andato in terapia per superare la morte di Jon Snow

Attualmente, secondo le previsione sviluppate dall’algoritmo, la Madre dei Draghi, Daenerys Targaryen, sfiora la totale garanzia di sopravvivenza con con una probabilità di morte pari appena allo 0,9%. Tra gli altri personaggi con meno probabilità di morire ci sono anche Tyrion Lannister (2,5%), Varys (3,2%), Samwell Tarly (3,3%) e Jaime Lannister (4,0%).

Cambiando lato, troviamo Sir Bronn con un 93,5% di probabilità di morte, Gregor Clegane (80,3%), Sansa Stark (73,3%), Bran Stark (57,8%) e Sandor Clegane (47,5%).

Gli scienziati del team hanno anche incluso quelli che più comunemente vengono chiamati metadati, ovvero se ritratta di un personaggio maggiore o minore. Inoltre viene sottolineato il fatto che essere maschi è più pericoloso che essere femmine, gli uomini hanno un tasso di mortalità del 22% contro l’11% delle donne e che determinate case sono più longeve di altre, un Baratheon, ad esempio, espone al 5% in più di probabilità di morire, mentre essere un Lannister ti dà il 45% più di probabilità di sopravvivere.

Si tratta di un progetto davvero notevole a cui è stato anche dedicato un sito web dove è possibile consultare un database per vedere le diverse percentuali di sopravvivenza e di morte .

Leggi anche: Game of Thrones 8: due applicazioni per evitare gli spoiler

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com