Game of Thrones: 7 personaggi dei libri che non sono nella serie TV

In attesa dell'arrivo dell'ottava stagione di Game of Thrones, vediamo quali sono i personaggi che sono stati esclusi dalla serie televisiva

Ora che Game of Thrones si prepara ad accomiatarsi dal proprio pubblico con l’ottava e ultima stagione in onda a partire dal prossimo 14 Aprile, il pubblico si sta preparando a dire addio ai personaggi che tanto ha amato nel corso di questi nove anni.

D’altra parte i personaggi de Le cronache del ghiaccio e del fuoco sono sempre stati il punto più alto della narrazione. George Martin, dopotutto, ha creato un mondo dal niente su cui si muovevano personaggi a cui, buoni o cattivi che fossero, è davvero difficile resistere. Tuttavia la serie TV targata HBO ha dovuto necessariamente rinunciare ad alcuni personaggi: Game of Thrones, dunque, ha tralasciato alcune storyline che nei libri, invece, hanno avuto un peso incredibile. Qui ve ne raccontiamo alcuni. Attenzione: l’articolo contiene potenziali spoiler per chi non ha letto i libri.

 

Lady Stoneheart
Game of Thrones

Forse una delle più grandi differenze tra la serie di Game of Thrones e la saga letteraria è il destino di Catelyn Tully. Sposata a Ned Stark e incapace di accettare l’esistenza di Jon Snow, che ai suoi occhi appare come la prova inconfutabile del tradimento del marito, Catelyn Stark perde la vita insieme a Robb durante le Nozze Rosse, quando Walder Frey viene meno alle regole dell’ospitalità. Nella serie televisiva è qui che salutiamo il personaggio: la sua morte è definitiva e dalla terza stagione in poi Catelyn Stark non è altro che un ricordo. Nei libri, invece, il suo percorso è decisamente diverso. Il suo cadavere viene trovato giorni dopo dalla Fratellanza senza Vessilli e grazie alle arti di Thoros di Myr, Lady Catelyn torna a vivere. Naturalmente, visto il tempo trascorso senza vita, la donna ha un aspetto quasi mostruoso, una sorta di zombie, con gravi difficoltà ad articolare suoni per via del taglio alla gola che le ha tolto la vita.

Divenuta Lady Stoneheart, Catelyn non ha altro scopo nella vita se non vendicarsi di coloro che, direttamente o indirettamente, sono stati responsabili della morte di Robb. L’ultima apparizione che abbiamo di questo personaggio nel libro è quando Lady Stonheart incontra Brienne che sta cercando Arya e Sansa per volere di Jamie. Catelyn, che aveva fatto promettere a Brienne di prendersi cura delle sue figlie, l’accusa di essere una traditrice e le dice che l’unico modo che ha per farsi perdonare è uccidere Jamie. Brienne, naturalmente, rifiuta e così condanna se stessa e i suoi uomini alla morte per impiccagione; ma di punto in bianco Brienne urla una parola, una sola parola, che cambierà il suo destino.

 

Edric Storm

Game of Thrones

Nella serie il personaggio di Edric Storm non è stato trattato perché è stato fuso con quello di Gendry. In realtà nella saga letteraria Edric Storm ha una sua personale storyline. Si tratta di un altro figlio illeggittimo di Robert Baratheon, nato da Allyria Dayne. Il ragazzo cresce sotto l’ala protettrice di suo zio Renly, finché questi non perde la vita e Edric viene mandato – dopo un lungo assedio – nelle mani di Melisandre. Qui Edric fa amicizia con Shireen Baratheon e rinuncia di convertirsi al culto del dio R’hllor, scegliendo di continuare a credere nei Setti Dei. Quando rischia di essere bruciato vivo per volere di Melisandre – che nella serie brucerà Shireen – Edric viene condotto alla fuga da Ser Davos, che lo spinge verso Essos, a Lys. Ed è qui che lo vediamo l’ultima volta.

 

Jeyne Poole

Game of Thrones

Inorridite ancora all’idea di ciò che Sansa ha dovuto subire per mano del violento e pervertito Ramsey Bolton nella serie di Game of Thrones? Be’, se il vostro personaggio preferito è Sansa, probabilmente vi farà piacere sapere che nei libri la più vanitosa tra i figli di Ned Stark non subisce quanto viene visto nella serie. A sposare Ramsey Bolton è infatti Jeyne Poole, figlia di Vayon Poole, attendente di Grande Inverno. Nei primi libri della saga Jeyne ci viene presentata come la migliore amica di Sansa e, anzi, sembra fare ardentemente il tifo affinché Sansa riesca ad ottenere tutte le attenzioni del principe Joffrey Lannister. Tuttavia, quando ad Approdo del Re ha inizio lo sterminio degli uomini degli Stark, Jeyne è l’unica a sopravvivere e viene affidata a Ditocorto. È così che a Jeyne viene chiesto di interpretare Arya Stark, che nel frattempo è scappata. Il fatto che tutta la sua famiglia sia morta fa sì che nessuno possa arrivare a reclamare Jeyne o a dichiarare che non è veramente Arya Stark. Così si celebra il matrimonio con Ramsey, in un susseguirsi di brutalità che viene interrotto solo quando Mance, il Re oltre la barriera, riesce a far fuggire Jeyne insieme a Theon.

 

Quentyn Martell

Quentyn Martell è il secondo figlio di Doran ed è quindi il fratello di Arianne. Viene preso in considerazione da Tywin Lannister per essere il nuovo marito di Cersei, dopo la morte di Robert Baratheon. Viene spinto ad attraversare in segreto il mare con l’intento di portare Daenerys Targaryen a Dorne per farne la propria sposa. Dopo tutta una serie di ostacoli e rallentamenti, anche grazie all’intervento di Daario Naharis, Quentyn riesce a comparire nelle sale delle udienze di Daenerys. Il ragazzo presenta alla madre dei draghi il patto secondo il quale sua sorella Arianne avrebbe dovuto sposare Viserys; morto quest’ultimo, Quentyn chiede la mano a Daenerys, che tuttavia è un passo dal matrimonio con Hizdahr zo Loraq. La storia di Quentyn finisce quando si rende responsabile della fuga di Viserion e Rhaegal, dopo essere stato colpito dal fuoco. Missandei si prende cura di Quentyn, ma il ragazzo muore tre giorni dopo.

 

Arianne Martell

Game of Thrones

Arianne Martell è la bellissima principessa di Dorne, figlia maggiore di Doran Martell e nipote del defunto Oberyn, erede di Lancia del Sole e futura regina di Dorne. Nei piani del padre, Arianne avrebbe dovuto sposare Viserys Targaryen, il fratello maggiore di Daenerys, ma quando questi viene ucciso da Khal Drogo tutte le mire di Doran sono costrette a subire un arresto. Arianne viene descritta non solo come bellissima, ma anche manipolatrice e in grado di usare la sua bellezza per ottenere quello che vuole. Poco convinta dalla politica estera di suo padre – che fa rinchiudere le serpi dopo la morte di Oberyn per non far arrabbiare Approdo del Re – Arianne cercherà in ogni modo di far valere le leggi ereditiere di Dorne, facendo eleggere Myrcella (che nei libri è ancora viva, sebbene privata di un orecchio) come unica sovrana dei sette regni. Il suo piano non va come previsto e Arianne si deve rendere conto di quali sono le persone di cui può realmente fidarsi. George Martin, sul suo blog, ha postato anche dei POV inediti su Arianne di Winds of Winter, il sesto libro non ancora pubblicato. Da quello che si è potuto leggere, sappiamo che Arianne ha intrapreso un viaggio coi suoi uomini più fidati.

 

Jon Connington

Jon Connington era stato un uomo fedele ad Aerys II della casata Targaryen, di cui era diventato anche Primo Cavaliere. Soprattutto, però, il cavaliere aveva un’amicizia molto profonda con il figlio di Aerys, Rhaegar. Partecipa alla guerra contro Robert Baratheon e, non riuscendo a frenare l’avanzata dell’usurpatore, viene infine esiliato a Essos. Mentre a Westeros tutti pensano che l’uomo sia morto, Jon passa cinque anni nella Compagnia Dorata, la compagnia di assassini mercenari che, nella serie televisiva, Cersei ha appena chiamato a raccolta nella settima stagione. Tuttavia viene accusato di aver rubato il tesoro della compagnia e, per questo, viene cacciato. In realtà il furto non è altro che una copertura ideata da Varys, il Ragno Tessitore, per permettere a Jon di prendere il nome di Griff e, soprattutto, di prendersi cura di Aegon. È stato colpito dal Morbo Grigio, quindi sa che la morte è vicina.

 

Aegon Targaryen

Ecco un’altra delle modifiche più rilevanti per Game of Thrones. Non è ancora chiaro se questo personaggio sia stato totalmente tagliato dalla storyline dello show televisivo o se l’idea è quello di inserirlo nell’ultima stagione. Forse anche nella mente dello scrittore Martin la parte che deve recitare nella storia è breve e perciò è stato tagliato. Quel che è certo è che Aegon Targaryen rappresenta l’ennesimo pretendente al Trono di Spade, una figura di un certo rilievo insomma. Figlio di Rhaegar Targaryen ed Elia Martell, sarebbe stato destinato a guidare i Sette Regni sotto il nome di Aegon VI. Tutta Westeros pensa che Aegon sia morto poco dopo l’arrivo dei Lannister ad Approdo del Re, quando la Montagna uccise Elia, la principessa Rhaenys e il bambino che avrebbe dovuto essere Aegon, come più volte Oberyn rinfaccia alla Montagna nel famoso episodio La Vipera e la Montagna.

Stando a quanto viene raccontato, però, il bambino ucciso da Gregor era in realtà il figlio di un povero tintore, che vendette il proprio figlio a Varys. Il Ragno Tessitore, dunque, porta il vero erede al trono oltre il Mare Stretto e finisce con affidarlo a Jon Connington. Per camuffarsi, Aegon ha tinto di blu i suoi capelli; dagli ultimi appunti pubblicati da George Martin sappiamo che Arianne Martell è partita proprio per cercare Aegon. Che sia questo uno dei più grandi plot twist della stagione in arrivo? Non resta che aspettare.