Mistero Breaking Bad, Aaron Paul: “Non so niente del film”

Le notizie sul film Breaking Bad sembrano essere in arrivo ma a singhiozzo.

Al Sun Valley Film Festival di venerdì, la star della serie Aaron Paul non ha confermato se è coinvolto nel film Breaking Bad, sequel della serie cult, che andrà in onda prima su Netflix e poi su AMC. Ma Aarol Paul si è sempre detto disposto a riprendere il suo ruolo di Jesse Pinkman.

Ecco le ultime dichiarazioni dell’attore:

“Le voci sono divertenti. Una volta ho sentito una voce che mi dava protagonista nel ruolo di Han Solo. Non ho sentito parlare del film di Breaking Bad, ma se ce n’è uno e ci si riunisce, mi piacerebbe farne parte. Se dovesse accadere, sì, mi piacerebbe farlo.”

Poi, sul fatto che sarà lui il protagonista dice:

“Nel caso in cui non ve ne siete accorti nella serie TV, Walter muore, quindi… deve essere Jesse il protagonista.”

Non si sa se Bryan Cranston, che ha interpretato il protagonista Walter White nella serie, apparirà nel film. Cranston in precedenza ha confermato che il film si stava facendo, dicendo che non era coinvolto, o quantomeno nessuno lo aveva ancora chiamato.

Per il New Mexico Film Office, un film intitolato Greenbrier si sarebbe dovuto girare ad Albuquerque da novembre a metà febbraio. La descrizione ufficiale del film afferma: Greenbrier segue la fuga di un uomo rapito e la sua ricerca della libertà. I fan della serie ricorderanno che Pinkman è stato rapito da una banda di neonazisti e costretto a continuare a cucinare metanfetamina per loro fino a quando non è scappato con l’aiuto di Walter White.

Leggi anche: Breaking Bad, Heisenberg esiste e vive ad Arco

Ipotesi e misteri

A questo punto abbiamo 3 possibilità: 1) Aaron Paul mente spudoratamente, ha già girato il film e non vuole rivelare nulla, non vuole che gli si pongano domande. 2) Aaron Paul non è nel film. 3) Il film girato al Albuquerque non è quello di Breaking Bad.

Leggi anche: Breaking Bad: la birra di Hank potrebbe diventare realtà

Voi cosa dite? Scriveteci e seguiteci sulla nostra pagina Facebook Lasciammiapensa.com.