La paranza dei bambini vince il premio per la miglior sceneggiatura a Berlino

La paranza dei bambini, unico titolo italiano presentato al Festival di Berlino, vince il premio alla miglior sceneggiatura.

La paranza dei bambini

La paranza dei bambini, film tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano, ha vinto il premio per la miglior sceneggiatura al festival di Berlino.

Saviano, che insieme al regista Claudio Giovannesi e a Maurizio Braucci ha scritto la sceneggiatura del film, ha dedicato la vittoria de La paranza dei bambini:

“Alle ONG che salvano le vite nel mediterraneo. Raccontare la verità nel nostro paese è diventato molto complicato.”

Arrivata nelle sale questo week-end, la pellicola racconta la storia di sei adolescenti che, nella Napoli moderna, cercano il potere e l’agiatezza. Si tratta di minorenni che, pur di ottenere quello che sognano, sono pronti a tutto. Il titolo del film basta, quasi da solo, a raccontare lo stato di questi ragazzi.

Leggi anche: I migliori film italiani del ventunesimo secolo

Nel gergo camorristico la paranza è un gruppo armato, che ben rispecchia l’ascesa di questi ragazzi nel Rione Sanità. Ma, in campo ittico, lo stesso termine indica un branco di pesci non ancora adulti che si lasciano catturare dal riflesso di alcune lampade posizionate appositamente per la pesca. Allo stesso modo, i protagonisti de La paranza dei bambini si lasciano irretire dalla luce di una ribalta ingannevole.

In questo modo Roberto Saviano, già autore di Gomorra – da cui è stato tratto un film e un’acclamata serie televisiva – torna a raccontare la sua Napoli, concentrandosi sui lati più oscuri della città partenopea.

Continua a seguirci su Lascimmiapensa.com per altre news ed approfondimenti!