Il figlio di Chester Bennington canterà nella prima band del padre, i Grey Daze

Tale padre, tale figlio.

Jamie Bennington, figlio del compianto cantante dei Linkin Park (quest’ultimo, come ricorderete, morto suicida nel 2017), canterà nella prima band del padre. Si tratta dei Grey Daze, il complesso post-grunge con il quale Chester Bennington iniziò la sua carriera. Il gruppo pubblicò tre album negli anni ’90: Demo (1993), Wake/Me (1994), e …no sun today (1997), ma non riuscì a trovare il successo. Dopo i fallimenti con questo complesso, Chester fu sul punto di rinunciare alla propria carriera in musica, salvo venire poco dopo introdotto presso gli altri membri dei Linkin Park, e poi bé… sappiamo come andò.

Ora, in memoria del padre ma non solo, Jamie Bennington registrerà nuovamente alcune vecchie canzoni della band, vista anche la somiglianza della sua voce con quella del padre. Non è ben chiaro se il progetto sia stato resuscitato solo per rendere omaggio alla memoria di Chester, o se si tratti di una reunion vera e propria, indirizzata anche alla pubblicazione di materiale inedito o ad una attività dal vivo.

Grey Daze with Jaime Bennington

Alle registrazioni stanno partecipando anche i due chitarristi dei Korn, Brian “Head” Welch e James “Munky” Shaffer, più il chitarrista dei Bush, Chris Traynor, e il chitarrista dei P. O. D., Marcus Curiel. In effetti, sembra si tratti molto di una rimpatriata tra vecchi compagni della scena grunge/nu metal anni ’90. Tuttavia, l’eventualità di una pubblicazione di queste registrazioni non è affatto esclusa. Che Jamie Bennington possa rivelarsi un valido cantante quanto il padre? Staremo a vedere, anzi a sentire.

Fonte: “www.consequenceofsound.net”

Nel frattempo, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.