James Bond in pillole: tutti i numeri di 007

James Bond

Una delle saghe più longeve della storia del cinema, l’agente segreto per eccellenza. Un numero che è diventato un’icona ed è entrato di diritto nell’immaginario collettivo anche di chi non è mai stato un fan accanito del personaggio di James Bond.

Stiamo parlando (o scrivendo) di 007, James Bond per gli amici. Dalla penna di Ian Fleming al cinema. Tutto ebbe inizio nel 1953, data di uscita del primo romanzo in cui James Bond era l’agente 7777 per poi diventare uno 007, dove il doppio zero coincide con la “licenza di uccidere”. Esattamente come nel primo film in assoluto, interpretato da un giovane Sean Connery.

Piccola curiosità: il titolo originale era Mr. No mentre quello che in italiano fu tradotto Vendetta Privata, originariamente si chiamava Licence to Kill, licenza di uccidere. Una distanza di quindici anni e quindici film nonché numerosi cambi di attori. Per un breve periodo, l’era Connery fu intervallata da George Lazenby per un solo film. Così come l’attore scozzese fu richiamato per Una Cascata di Diamanti per poi essere definitivamente sostituito da Roger Moore, l’attore che ha più film di 007 nel suo palmares. Arriviamo così alla fine degli anni ’80, in cui vediamo Timothy Dalton prendere le redini di Moore ma con scarso successo di pubblico. A differenza dell’ultimo, il grandissimo Daniel Craig che dal 2006 veste il completo nero elegante di James Bond riuscendo ad entrare perfettamente nel ruolo  diventando così il “nuovo” Sean Connery.

Prima di lui, Pierce Brosnan, l’agente che ha più vittime sulla coscienza di qualunque altro 007. Ben 135 uccisioni in soli quattro film, più di Moore che ha recitato in 007 quasi il doppio delle volte di Brosnan.

Numeri e pillole statistiche che, grazie ad una accuratissima infografica interattiva realizzata da Betway, soddisferanno tutti gli appassionati della saga di 007.

Ma oltre ai semplici numeri, si potranno trovare anche curiosità e notizie inaspettate che saranno sfuggite anche all’occhio più attento. Come ad esempio il fatto che Craig sia l’agente che ami più il Martini “agitato, non mescolato” rispetto a tutti gli altri. O che lo stesso Craig si sta avviando ad essere l’attore che ha interpretato l’agente Bond per più tempo. Oltre 4500 giorni rispetto ai 4300 di Moore.

Un grandissimo lavoro, quello svolto dal team di Betway che potrà colmare l’attesa per il nuovo 007 diretto da Cary Fukunaga dal titolo provvisorio (come da prassi, ormai) Bond 25, in uscita nel giorno di San Valentino del 2020. Con la speranza di sapere chi sarà il sostituto di Daniel Craig.