Box Office Italia, 28 maggio: bene Solo – A Star Wars Story. Ma nel mondo è un flop

0
1346
boxoffice italia

Box Office Italia: gli aggiornamenti settimanali sui principali incassi del weekend

Momento di fatica brusco e inatteso per il Box Office italiano, dopo un periodo prevedibilmente sfolgorante. Avengers: Inifity War ha ormai mollato il colpo, è il quarto incasso della storia del cinema e il primo del botteghino italiano stagionale. La palla passa ad altre pellicole. E mentre Deadpool 2 segue bene o male la scia del primo film (subendo però un’importante flessione del 62% al secondo weekend), i riflettori si puntano su Solo – A Star Wars Story. Del film di Ron Howard di sta parlando parecchio: apparentemente una corazzata, ha scontato in qualche modo una certa saturazione dell’universo Star Wars (The Last Jedi era uscito solo cinque mesi fa, deludendo peraltro la maggior parte dei fan storici). Vi si aggiunga un certo scetticismo di partenza nei confronti del progetto di origin story per uno dei personaggi più iconici della saga, e il risultato diventa sconfortante: 103 milioni incassati in USA contro i 170 previsti, 148 worldwide contro i 285-340 tracciati in partenza. Praticamente un disastro.

Eppure, in Italia Solo ha retto bene. Senza fare faville né segnando alcun record, il film con Alden Ehrenreich vince in scioltezza il weekend con quasi 1.900.000 euro, una media per sala discreta e un dato tra i migliori fuori dagli USA (in generale, l’Europa si conferma innamorata di Guerre Stellari, mentre in Asia e Sudamerica l’opera di Lucas rimane un oggetto alieno). Di Deadpool si è detto, mentre Dogman prosegue il suo inscalfibile percorso mantenendo praticamente invariato l’incasso al secondo weekend e assicurandosi una permanenza in sala prolungata. Perde ancora terreno Sorrentino (praticamente un flop Loro 2). Tra le nuove uscite, Hotel Gagarin conferma il periodo tragico per le commedie italiane, mentre delude il ritorno di Abdellatif Kechiche (30mila euro e sale disertate per il pur acclamatissimo Mektoub My Love – sicuramente complici le solite tre ore del regista tunisino). Si conferma la sorpresa Parigi a Piedi Nudi, che cresce ancora e si riscopre un piccolo successo.

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 28 maggio:

  1. SOLO – A STAR WARS STORY  WE: 1.477.662  TOT: 1.866.600
    SPETT: 205.800;  SALE: 837; SETT: 1
    Nulla da  strapparsi i capelli, specie facendo il confronto con Pirati dei Caraibi che dominava il botteghino un anno fa, ma Solo si difende. Media buona e poca concorrenza anche a lungo termine. Potrebbe portare a casa qualcosa, ma come nel resto del mondo i dati di Rogue One o The Last Jedi sono lontanissimi.
  2. DEADPOOL 2  WE: 1.003.425 euro  TOT: 5.625.322
    SPETT: 142.410; SALE: 628; SETT: 2
    Calo importante ma incasso complessivo in linea con il precedente film per Deadpool 2. La media è bassa e la sovrabbondanza di film simili possono averlo danneggiato: si assesterà intono ai sette milioni del primo film.
  3. DOGMAN  WE: 546.388  TOT: 1.469.037
    SPETT: 83.616; SALE: 408; SETT: 2
    Unico dato veramente positivo di un weekend sotto tono, la tenuta del film di Matteo Garrone. Risultato pressoché identico al debutto, prestazione da retrovie ma media d’acciaio. Numero di sale invariate e poca concorrenza tra i film “da grandi” in programma. Vicino il superamento di Reality.
  4. LORO 2  WE: 192.676  TOT: 2.356.540
    SPETT: 28.760; SALE: 351; SETT: 3
    Vero e proprio tonfo per Loro 2 (-64% dal precedente weekend), e prestazione gravemente sotto le aspettative, specie se confrontate al già non eccellente Loro 1. Sia Youth che La Grande Bellezza sono lontani: complessivamente, il dittico dovrà provare a superare il film Premio Oscar del 2014.
  5. AVENGERS: INFINITY WAR  WE: 178.727  TOT: 18.439.237
    SPETT: 25.792; SALE: 237; SETT: 5
    Continua a contare gli spiccioli di fine corsa Infinity War. Di recente la notizia del superamento di Jurassic World a livello globale: è ufficialmente il quarto incasso di tutti i tempi, con una cifra che probabilmente si assesterà sul 1,950 miliardi di incasso.
  6. HOTEL GAGARIN  WE: 126.156  TOT: 126.156
    SPETT: 20.580; SALE: 165; SETT: 1
    Risultato duro ma purtroppo prevedibile per il primo nuovo film italiano in classifica. Hotel Gagarin ha un grande cast, un budget importante e qualche ambizione: ma le commedie nostrane non hanno più un pubblico, lontano dalle feste scompaiono, e il film di Simone Spada non fa eccezione. Praticamente non pervenuto.
  7. SHOW DOGS  WE: 125.495  TOT: 1.206.000
    SPETT: 20.308; SALE: 276; SETT: 3
    Sfrutta la carenza di nuove uscite e si tiene in top ten il film per bambini Show Dogs. Alla terza settimana la media è ormai magra, ma il risultato complessivo non va disdegnato, specie nell’ottica di un periodo negativo.
  8. NOBILI BUGIE  WE: 99.376  TOT: 99.376
    SPETT: 16.100; SALE: 33; SETT: 1
    Esordio dietro la macchina da presa per Antonio Pisu, è una delle piccole sorprese del weekend. Numero di sale ridotto all’osso e media assolutamente lodevole, aiutato dal cast di  grande livello. Molto meglio di altre uscite tattiche simili.
  9. PARIGI A PIEDI NUDI  WE: 63.804  TOT: 168.537
    SPETT: 10.218; SALE: 63; SETT: 2
    Meglio ancora di Nobili Bugie, i dati di Parigi a Piedi Nudi. Dopo un primo weekend in sordina, aumentano le sale, aumentano gli spettatori, aumentano gli incassi. Non soffre le uscite e guadagna una posizione. Sempre più sorprendente.
  10. ARRIVANO I PROF  WE: 60.265  TOT: 1.981.769
    SPETT:9.519; SALE: 108; SETT: 4
    Non male anche i numeri di Ivan Silvestrini. Se il resto delle commedie in programma falliscono, Arrivano i Prof tiene ancora al quarto weekend, e si appresta a lasciare con due milioni complessivi. Assolutamente soddisfacente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here