10 film horror recenti da vedere

0
21551

L’Horror è sicuramente tra i più affascinanti e audaci generi del mondo del cinema.

Spinge ogni volta lo spettatore ad entrare in una dimensione parallela alla nostra, dove la realtà abbandona l’uomo e l’ignoto si erge a forma delle paure più inconsce e segrete. Un viaggio che ogni volta necessita di nuove mete da esplorare per provare emozioni e riflessioni sempre diverse. Oggi abbiamo deciso di consigliarvi 10 film horror recenti da vedere, che non siano però sempre i soliti titoli noti, seppur magnifici e meritevoli di più di una visione.

1. Mother! di Darren Aronofosky (2017)

10 film horror recenti da vedere

10 film horror recenti da vedere

Mother! è l’inferno, un girone dantesco senza fine, dove la disperazione è l’unica aria che si respira. La donna è l’elemento imprescindibile di ogni famiglia, fondamenta di una casa e incarnazione della stessa. La femminilità che gioca da sempre un ruolo fondamentale nell’esistenza dell’uomo, in Mother! va a rappresentare le pareti e il tetto del mondo del maschio e dell’unica realtà che ci viene mostrata. In uno scenario angosciante, realizzato con una tecnica che sfiora la perfezione, si dipanano varie chiavi di lettura, utili per decifrare un quadro grottesco e dannato, proiezione degli incubi del genere umano.

Dio e la natura, lui e lei, rappresentazioni allegoriche di ciò che ha dato vita all’uomo e alla Terra su cui vive. Il marito, creatore di ogni cosa, l’essere sovrannaturale per il quale si combattono guerre e si compiono massacri e la Donna, Terra deflagrata dalla stupidità e dalla cattiveria umana. Due figure messe in contrasto in un’opera dalle atmosfere polanskiane, in grado di lasciare senza fiato. Utilizzando questa chiave di lettura per tutto il film, potremmo vedere entrare in scena prima Adamo, successivamente Eva ed in seguito Caino ed Abele, fino ad arrivare ai giorni nostri dove il caos regna sovrano e la povertà e le guerre fanno da padrone. Un pianeta martoriato dai peccati dell’uomo, dalla sua ingordigia e da quella fede cieca e pericolosa, che porta unicamente alla distruzione e alla morte. Un’opera violenta e controversa che porta su schermo, l’inferno che c’è in ognuno di noi.

 

2. Raw di Julia Ducournau (2016)

10 film horror recenti da vedere

10 film horror recenti da vedere

Raw è una pellicola horror francese che incentra l’intero costrutto narrativo su i falsi valori e sulla perdita d’identità; ma anche come la voce che ognuno ha dentro di sé, e che non può non essere ascoltata, possa recuperarla. Un’opera che non si schiera da nessuna parte, ma che si limita semplicemente a mettere in evidenza le contraddizioni che caratterizzano la società moderna. Un mondo che ha trasformato i valori delle persone in merci di scambio, per ottenere consensi da parte di una comunità che tende ad uniformare i corpi e le menti di tutti.

Un altro punto cruciale dell’intero film è l’alimentazione. Lo scontro tra una scelta di vita all’insegna della preservazione del regno animale e quella che da sempre caratterizza l’uomo ed i suoi reconditi istinti. Justine, ragazza timida e riservata, giunge al collage per studiare veterinaria e per fare della sua passione, una professione. Il suo mondo, fatto di scelte non convenzionali, che da sempre l’ha contraddistinta è destinato a scontrarsi inevitabilmente con quello di tutti i giorni; con un pessimo risultato per entrambi.

 

3. Las Brujas de Zugarramurdi di Alex de la Iglesia (2013)

10 film horror recenti da vedere

10 film horror recenti da vedere

Las Brujas De Zugarramurdi è una pellicola fantastica, di straordinaria potenza, che vede un gruppo di ladri tentare il colpo della loro vita in una gioielleria al centro di Madrid. Una rapina che porterà ad una fuga in direzione della Francia, con un grosso incasso ed un ostaggio indesiderato. Misogino per il pubblico femminile e femminista per quello maschile, la pellicola in realtà non si schiererà da nessuna parte e si limiterà unicamente a criticare la società di oggi ed i suoi comportamenti. Le donne, spesso favorite delle leggi e dal governo, vengono dipinte come streghe manipolatrici, arriviste e assetate di soldi e di potere. Gli uomini, incapaci, inetti ed irresponsabili sembrano essere la perfetta giustificazione del comportamento femminile, se non fosse per la loro natura buona e quasi servile. Due mondi opposti, diversi e che collidono tra di loro a causa dell’amore e del sesso, motori scatenati dell’universo. 

La critica verso la religione trova la sua massima espressione nella scena iniziale della rapina, dove il protagonista vestito da Gesù Cristo irrompe in una gioielleria, rapinandola e portandosi via delle monete d’oro. La figura sacra che viene usata come mezzo per l’arricchimento personale, freccia scoccata dal regista in direzione della Chiesa; a sua volta abile manipolatrice di ingenui che spesso riempiono le tasche di uomini ben lontani dalla fede, ma che ugualmente ne portano le vesti.

 

4. Autopsy of Jane Doe di André Øvredal (2016)

10 film horror recenti da vedere

10 film horror recenti da vedere

Autopsy of Jane Doe è un film che rimane. Al termine della visione, quel corpo bianco, statico e nudo, torna a far capolino nella mente dello spettatore inducendolo a ripensare alla pellicola di cui fa parte. Non è un’opera esaustiva, contiene al suo interno numerosi difetti e una seconda parte non all’altezza delle premesse fatte dalla prima, ma ugualmente riesce nel suo scopo: inquietare. Un horror puro, pensato unicamente per spaventare lo spettatore, senza indurlo a qualche riflessione o a ragionare su delle allegorie al suo interno. L’utilizzo di jumpscare, la scelta di certe soluzioni narrative e la stupidità di alcuni personaggi, portano la pellicola, che aveva tanto potenziale, ad essere una delle tante, mantenendo ugualmente una sorta di fascino intrinseco.

5. Le streghe di Salem di Rob Zombie (2012)

10 film horror recenti da vedere

10 film horror recenti da vedere

Mistico, grottesco e surreale, Lord of Salem è un film unico, un’esperienza visiva folle sul mondo delle streghe. Rob Zombie firma così il suo attuale capolavoro, creando un mondo fatto di simbolismo e mistero, che affascina e incuriosisce per la sua natura. Una vera e propria evoluzione artistica per un regista che si dimostra di nuovo in grado di gestire situazione complicate e di realizzare sequenze ad alto impatto visivo. Lord of Salem è un film che punta a colpire i sensi dello spettatore, senza per forza dare un senso a tutte le scene di natura onirica e surreale presenti all’interno dell’opera. Un’esperienza interessante che tratta il tema delle streghe in maniera originale, strizzando l’occhio ad opere come Suspiria o Rosemary’s Baby. Una piccola perla ben curata e realizzata, che fa della sua natura criptica il suo vero punto di forza.

La fotografia e la scenografia sono in assoluto i punti più curati dell’intera opera, capaci di creare trip visivi ammalianti e ricchi di significati retorici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here