Logan agli Oscar: James Mangold spiega i motivi

Ricevendo la nomination agli Oscar per la Miglior sceneggiatura non originale, Logan è il primo film tratto da un fumetto a concorrere in una categoria così importante. Il regista James Mangold ci spiega i perchè.

0
816

Logan è il primo cinecomic ad essere candidato agli oscar per la miglior sceneggiatura non originale. Il regista e sceneggiatore James Mangold tenta di spiegare i motivi di questo primato.

È il primo film tratto da un fumetto a ricevere la candidatura per la miglior sceneggiatura non originale.

Logan

Logan si basa sui personaggi, non sull’azione”

Questa è la principale motivazione che James Mangold da circa il suo importante riconoscimento.

Fino ad ora i cinecomics non erano considerati dall’ Academy Award,

ma Logan ha creato un punto di rottura. La creazione di personaggi tridimensionali che lo ha diversificato, elevandolo qualitativamente rispetto ai prodotti precedenti.

James Mangold ha incentrato tutto il suo lavoro sul personaggio di Logan, ha infatti dichiarato:

“In questo film ci siamo incentrati sul fare qualcosa di diverso: un film drammatico e basato sui personaggi, piuttosto che cercare di competere nella corsa agli armamenti dei film di fumetti _Posso spendere più di te, posso far saltare in aria più cose di te_ Volevamo realizzare un film che funzionasse sul motore dei personaggi e sulle emozioni.”

Logan

James Mangold ha consegnato al pubblico un prodotto completamente destrutturalizzato, dai classici schemi dei film Marvel e DC. Ha superato le aspettative dei film del genere, offrendo un nuovo punto di vista per le pellicole future.

Ci auguriamo vivamente che si porti a casa la statuetta, entrando così nella storia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here