I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Condividi l'articolo

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

American Beauty di Sam Mendes (1999)

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Lester è un uomo di 42 anni depresso, che si arresso alla monotonia della sua vita. Detesta il suo lavoro, e sua moglie Carolyn è un’agente immobiliare frustrata perchè non riesce a vendere. I due hanno una figlia sedicenne, Jane, anche lei insoddisfatta e con una bassa autostima. I loro nuovi vicini sono il colonnello in pensione Frank Fitts, sua moglie Barbara e il loro giovane figlio Ricky. I rapporti tra questi personaggi porteranno ad eventi inaspettati. Il titolo del film rimanda alle rose coltivate da Carolyn nel loro giardino, della varietà American Beauty. Il film affronta delle tematiche particolari, come l’ossessione di un uomo di mezza età per un adolescente oppure l’analisi della bellezza da parte dei giovani. Il risultato sembra essere una critica al pensiero del ceto medio americano. Una delle scene simbolo di American Beauty è sicuramente la scena dove l’attrice Mena Suvari (nel film l’amica di Jane, Angela) è completamente nuda ed avvolta soltanto da petali di rosa; che simboleggia il forte desiderio sessuale. Cast: Kevin Spacey (Lester), Annette Bening (Carolyn), Thora Birch (Jane), Wes Bentley (Ricky), Chris Cooper (Frank Fitts). La scena che vedete qui di seguito è il monologo finale del film di Lester.

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

LEGGI ANCHE:  10 film ambientati a Barcellona (in ordine di gradimento)

La 25esima Ora di Spike Lee (2002)

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Monty è uno spacciatore di droga, che vive a New York con la sua fidanzata Naturelle. Purtroppo per lui succede l’inevitabile, un giorno la polizia perquisisce il suo appartamento e trova grandi quantità di droga e di contanti. Il ragazzo viene condannato a sette anni di carcere. Il film racconta come trascorre il giorno prima di iniziare a scontare la pena, anche attraverso ricordi. Il tutto prosegue con la terribile sensazione che forse uno dei suoi più cari amici ha fatto la spia, o addirittura l’amore della sua vita. Tra gli attori interpretati troviamo: Edward Norton (Monty), Rosario Dawson (Naturelle), Philip Seymour Hoffman, Barry Pepper e Brian Cox. Il film è stato uno dei primi girati a New York dopo l’attentato delle Torri Gemelle del 2001. Il monologo è di Monty mentre ripercorre con rabbia tutti gli abitanti della metropoli, lo trovate nel video qui sotto.