I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Condividi l'articolo

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Amami se hai coraggio di Yann Samuell (2003)

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Julien e Sophie hanno un legame davvero particolare. Lui ha una madre in punto di morte e un padre distante. Lei è polacca, viene presa in giro da tutti ed ha una famiglia disastrata. Da bambini, Julien e Sophie, trasformano le loro paure e i loro momenti di difficoltà in un gioco: inventano delle prove assurde e si sfidano a vicenda per compierle. Una volta divenuti adulti, il loro gioco non si ferma, diventando pericoloso ed in grado di condizionare le loro vite. L’esordio alla regia di Samuell è inaspettato e colorato. Porta a casa un film sentimentale inusuale, che sa come coinvolgere lo spettatore. Julien e Sophie sono rispettivamente Guillaume Canet e Marion Cotillard. Il monologo che vedete è una pittoresca descrizione del loro gioco.

Alabama Monroe – Una storia d’amore di Felix Van Groegingen (2012)

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Elise e Didier sono innamorati. Elise è una tatuatrice, Didier suona in un gruppo Country. I due, infatti si esibiscono insieme con passione. Arriva una lieta notizia, Elise da alla luce Maybelle, una splendida bambina. All’età di sei anni viene diagnosticato un tumore alla piccola, che muore tragicamente dopo qualche tempo. Il dolore esplode. I due si lasciano ed Elise decide di cambiare il suo nome in Alabama, per lasciarsi il passato alle spalle. Ma Didier non demorde. Una delicata storia d’amore, sottolineata da un dolore straziante che la vita riserva ai due protagonisti. Johan Heldenberg (Didier) e Veerle Baetens (Elise/Alabama) ci regalano due perfomance vere e notevoli. La vicenda è arricchita dal rapporto con la musica country affiatato della coppia, che dona profondità al loro dolore. Il film ha ricevuto la nomination come Miglior Film Straniero agli Oscar del 2014. Il nostro ventesimo monologo è interpretato da Johan Heldenberg, dove esprime la sua opinione sulla religione.

LEGGI ANCHE:  The Irishman: i doppiatori Giannini e De Sando si raccontano [VIDEO]