I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Condividi l'articolo

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Quinto Potere di Sidney Lumet (1976)

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Howard è un commentatore della UBS di Los Angeles. L’uomo viene licenziato con un preavviso di sole due settimane, dopo undici lunghi anni di presenza su quel network. La UBS ha cali troppo netti negli ascolti. Prima di congedarsi, annuncia il proprio suicidio in diretta, scatenando reazioni da parte sia del pubblico che dei suoi superiori. Dopo aver richiesto un’ultima occasione per salutare il proprio pubblico, Howard rincara la dose in un altro intervento televisivo. Così viene notato da Diane Christensen che propone di ritagliare uno special per Howard, visti i picchi d’ascolto generati dai suoi polemici discorsi. Così Howard recupera il suo posto e viene coinvolto in una trasmissione senza precedenti. Lumet dirige un film sui media con un ritmo incalzante, che fa trascorrere le due ore di durata del film senza accorgersene. Nel cast sono presenti: Peter Finch (Howard Beale), Faye Dunaway (Diane Christensen), William Holden, Robert Duvall, Wesley Addy e Ned Beatty. Quinto potere ha avuto un grande successo agli Oscar: ben dieci candidature e quattro premi vinti, tra cui Miglior Sceneggiatura Originale. La scena che è presente nel video sottostante, riporta il monologo di Howard che è un estratto della sua trasmissione ribelle.

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

LEGGI ANCHE:  Spike Lee pubblica un devastante corto in onore di George Floyd [VIDEO]

Io e Annie di Woody Allen (1977)

I 20 monologhi più coinvolgenti tratti da un film

Io e Annie è stato uno dei più grandi successi di Woody Allen. Il film racconta la storia del comico Alvy Singler che si è appena lasciato con la sua compagnia Annie. L’uomo si ritrova ad esaminare il loro rapporto, cercando il momento in cui le cose non sono più andate. Alvy cerca anche quali momenti negativi durante la sua infanzia, abbiano influenzato la loro relazione. Una narrazione unica e divertente tipica di Allen descrive Io e Annie. Woody, come spesso accade, è anche l’attore protagonista affiancato dall’attrice Diane Keaton nel ruolo di Annie. Il film ha vinto quattro premi Oscar: Miglior Film, Miglior Regia, Migliore Attrice Protagonista a Diane Keaton e Miglior Sceneggiatura Originale. Nel video è presente il monologo in cui Woody si rivolge al pubblico.