Le 20 migliori sigle di serie tv

Condividi l'articolo

migliori sigle di serie tv

The Walking Dead (2010-)

La sigla d’apertura di The Walking Dead non è altro che un sguardo, un riflesso frenetico sul mondo post-apocalittico in cui si svolge la vicenda. Seguendo geograficamente i personaggi. Si passa dagli ambienti urbani delle prima stagioni, a quelli rurali delle ultime. La musica è composta dal musicista country Brear McCreary, usando un motivo che si ripete. Si ripete di continuo, un motivo che precede i titoli di testa quasi ad annunciarteli, e si protrae per tutte le stagioni.

Dexter (2006-2013)

La sigla di Dexter racconta semplicemente l’inizio di giornata di un uomo apparentemente tranquillo. La telecamera si sofferma sui primi piani dei dettagli più insignificanti e allo stesso tempo significativi delle sue gesta quotidiane ed abitudinarie, evidenziando in un certo senso un’ossessività e mania. Come fosse il rituale mattutino di una mente malata e freddamente lucida. La musica che accompagna la scena è stata scritta, composto e suonata appositamente da Rolfe Kent e Daniel Licht.

LEGGI ANCHE:  Strade perdute – Spiegazione del film di David Lynch

Narcos (2015-)

“Il realismo magico è il racconto puntuale e dettagliatissimo di una realtà troppo assurda per essere vera. E c’è una ragione per cui il realismo magico è nato in Colombia”.

L’intro di Narcos alterna immagini di repertorio, prese da telegiornali e riviste, e immagini riprese dagli episodi della serie. La musica, già cult di per sé, altri non è che un bolero scritto appositamente. L’autore della canzone  “Tuyo” è, un musicista brasiliano, Rodrigo Amarante.