I Dossier della Scimmia: Groot

0
1172

Nome: Groot

Film: Guardians of the Galaxy

Luogo di Nascita: Pianeta X

Professione: Cacciatore di taglie

Frasi Celebri: “I am Groot.”

 

Groot è uno dei personaggi più amati e significativi del film “Guardians of the Galaxy” diretto da James Gunn e uscito nelle sale nel 2014. È il decimo film del Marvel Cinematic Universe e nel 2015 ottenne due candidature ai Premi Oscar per i migliori effetti speciali e per il miglior trucco. Il sequel, “Guardians of the Galaxy Vol. 2”, è stato distribuito il 25 aprile 2017.

Il nome Groot è basato sulle parole in lingua inglese growth (crescita) e root (radice).

Groot è un imponente insieme di arbusti alto 3 metri e mezzo e dotato di alcune caratteristiche interessanti: possiede una forza straordinaria, è in grado di allungare qualsiasi parte del suo corpo creando ramificazioni che può utilizzare come armi di attacco o di difesa, ed è in grado di rigenerarsi completamente. Egli è un cacciatore di taglie che si esprime dicendo solamente “I am Groot”; l’unico che riesce a capire cosa voglia dire veramente è Rocket Raccoon (per il suo dossier, cliccate qui), un procione geneticamente modificato suo socio e compagno di merende. Groot, nonostante sia una sorta di albero umanoide, possiede dei sentimenti e si dimostrerà probabilmente il personaggio con più “cuore” di tutta la pellicola.

Un giorno, mentre si trova con Rocket su Xandar (capitale dell’Impero Nova), si imbatte in Star-Lord, un mercenario su cui pende una taglia di 40.000 unità in quanto accusato di aver rubato l’Orb, ossia un’arma a forma di sfera con una potenza distruttiva oltre ogni limite. Senza saperlo, i due strambi compagni si immischieranno in una storia molto più grande di loro, che li costringerà a salvare la Galassia da una minaccia ancora più grande: Ronan l’Accusatore.

In questo cinecomic Marvel, Groot è doppiato da Vin Diesel che ha fornito anche alcuni elementi per il motion capture. L’attore americano, oltre alla versione originale, dà voce al personaggio in sedici versioni internazionali del film. Dal momento che Groot comunica solo usando la frase “I am Groot”, Gunn ha creato una versione speciale della sceneggiatura per sé stesso e Diesel, contenente la traduzione in varie lingue delle battute di Groot.

“Guardians of the Galaxy” è una pellicola che fa coesistere alla perfezione humor (non demenziale) e azione che, mescolati sapientemente con musica anni 70’ e 80’, creano un mix davvero straordinario e originale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here