Tutti i film di Tarantino classificati dal peggiore al migliore

Tutti i film di Tarantino messi in una giocosa classifica. Dal peggiore al migliore, ripercorriamo tutta la filmografia del grande regista

2) Le iene (1992)

Film di Tarantino
Film di Tarantino: Le Iene

Finché un bel giorno incontra un tipo cazzuto alla John Holmes e allora vai alla grande! Cioè, uno che con l’attrezzo ci scava i tunnel, come Charles Bronson ne La grande fuga. Lei ci da dentro come una maiala, finché sente una roba che non sentiva da un secolo: dolore… Dolore. Le fa male! Le fa male… Non dovrebbe, perché la strada e bell’e che asfaltata ormai, ma quando il tipo la pompa, le fa male. Lo stesso dolore che sentì la prima volta, capite? Il dolore fa ricordare alla scopatrice folle le sensazioni di quando era ancora vergine… E quindi, “Like a Virgin”!

La notizia è poi questa: Le iene non è primo, ma secondo con 144 punti.

Siamo nel 1992 ed all’uscita del suo primo film Tarantino si dimostra già un vero e proprio Maestro. Tutte le caratteristiche sono già affini a quelle che vedremo nei successivi film di Tarantino: trama frammentata e molto intrecciata, grande citazionismo cinematografico (Rapina a Mano Armata di Stanley Kubrick, ad esempio), sceneggiatura e dialoghi che diverranno poi tipicamente “tarantiniani” e, soprattutto, la violenza, spesso gratuita ma mai superflua, che è la firma splatter del regista.

Joe Cabot raduna sei rapinatori per un colpo a un grossista di diamanti. I sei rapinatori si fanno chiamare con nomi di colori per mantenere l’anonimato. La rapina non va come desiderato e, anche dopo essersi radunati al deposito abbandonato (il loro “covo”) i problemi non sono finiti poiché fra loro vi è un infiltrato.

Non è certa l’origine del titolo, l’unica dichiarazione che si ha di Tarantino è che è più che altro un titolo d’atmosfera. Ci sono due ipotesi riguardo a ciò: la prima dice che derivi dalla difficoltà causata dalla dislessia di Quentin nel pronunciare il titolo Au revoir, les enfants, che lui invece chiamava “the Reservoir film” quando ai tempi lavorava come commesso di videonoleggio. La seconda è stata data da Lawrence Tierney (l’attore che interpreta Joe): Reservoir Dogs potrebbe infatti essere un’espressione per indicare i cani che passano il tempo vicino ai serbatoi d’acqua (che si definiscono proprio “reservoir”). Per il titolo italiano si scelse tuttavia Cani Da Rapina, che ebbe tuttavia pochissimo successo e venne cambiato subito in Le Iene, il titolo che ormai è diventato storia.

Poco tempo fa inoltre il film è stato aggiunto sulla piattaforma Netflix e noi lo avevamo ricordato con qualche curiosità.
(a cura di Dafne Vicario)