Mediterranea – 5 film per conoscere Yorgos Lanthimos

3. Alps

Alps, presentato alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e uscito in Italia nel 2015, forse è il film più “normale” di Lanthimos. Infatti, non ci troviamo davanti a realtà alternative artificiali, ma davanti a un diverso modo di approcciarsi a un determinato aspetto della realtà: la morte e la perdita delle persone care. Alps è il nome di un gruppo di persone – formato da un paramedico, un’infermiera, una ginnasta e il suo allenatore – che decide di creare un innovativo servizio di elaborazione del lutto: ovvero la sostituzione fisica della persona appena deceduta, al fine di aiutare amici e parenti nell’affrontare e superare il dolore. Naturalmente, non lasciandosi trascinare nella vita altrui. Naturalmente, sotto compenso. Ogni membro della squadra ha il nome di uno dei monti della catena che costituisce le Alpi, le quali rappresentano la metafora perfetta per il servizio offerto, perché possono identificarsi con qualsiasi altra montagna al mondo. Come in Kinetta, vediamo ancora una sorta di metacinema: gli uomini e le donne della squadra agiscono come dei veri e propri attori, entrando in una parte che studiano alla perfezione. Il cinema dentro il cinema.